Spalti gremiti al Circo Massimo per il Longines Tour

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 set. (askanews) - Il Longines Global Champions Tour di Roma si appresta a vivere la sua terza e ultima giornata di gare. Al Circo Massimo prosegue il successo di pubblico, con le tribune gremite già dalla mattina nelle gare del CSI2*. L'amazzone statunitense Stella Stinnet fa suo il Gran Prix Premiumares 1.45, le tengono testa però i due azzurri Roberto Previtalie Stefano Brecciaroli rispettivamente secondo e terzo. Beatrice Bacchetta sale sul podio per la terza volta in tre giorni: seconda nella 130, con la sua Erotika si conferma il miglior binomio azzurro di categoria della manifestazione.

La domenica di gare al Circo Massimo si apre con la categoria da 115 con jump-off del CSI2*. Tra i sedici i concorrenti iscritti si impone Kasper de Boeck: Gerenia, la compagna di gara del giovane cavaliere belga, non tocca una barriera e dopo un avvincente barrage a cinque ferma il cronometro a 39.00. La seconda classificata è la velocissima amazzone della Repubblica Ceca Valentyna Kukova con Journal: nessuna penalità in 39.55. Terza l'irlandese Joanne Sloan-Allen con Suma's Zorro (0/0/44.46). In quarta posizione troviamo la greca Milena-Maria Pappa (Eh Bien van T&L 0/0/52.03) che è la fondatrice della Premiumares che lega il suo nome al LGCT sponsorizzando le gare dello Csi2*. Primo degli italiani è Christiano di Caprio SU Upsylone Paradise che commette un errore proprio sull'ultimo ostacolo del percorso base non accedendo al barrage (4/60.68) chiudendo in sesta posizione.

Spalti già gremiti per il secondo premio di giornata, una 130 con barrage che ha visto quarantaquattro concorrenti sfidarsi su un tracciato tecnico e veloce. In premiazione troviamo nomi già noti di questa tre giorni. Regno Unito sugli scudi, vince uno scatenato Izac Ketteridge con Z7 Caretina grazie a una prestazione maiuscola in un barrage deciso in una manciata di centesimi (0/0/36.59). Meno di tre decimi più indietro ci sono Beatrice Bacchetta ed Erotika (0/0/36.85) che si confermano miglior binomio azzurro di categoria. Anche in terza posizione c'è un volto oramai noto al pubblico romano, quello di Sara Vingralkova e Damocles From Second Life Z (0/0/37.20): l'amazzone della Repubblica Ceca riesce a difendersi dall'attacco dell'altro britannico Adam Botham su Harvey (0/0/37.46) che chiude quarto confermandosi uno dei cavalieri più in forma dello CSI2*. Quinta posizione per il carabiniere Roberto Previtali con Georgina Z (0/0/38.89).

Vincono gli Stati Uniti nella gara clou del Grand Prix 1.45 by Premiumares, ma c'è anche tanta Italia sul podio. Dei trentuno concorrenti iscritti solo in sei riescono a concludere il percorso base senza errori per andarsi a giocare il tutto per tutto nel duello finale del barrage. Vince la giovane amazzone Stella Stinnet con Copain Z (0/0/39.79) disegnando un barrage magistrale per traiettorie e velocità. Di fatto la prestazione della statunitense a stelle e strisce costringe un ottimo Roberto Previtali con Come on Semilly alla seconda posizione (0/0/41.01). Terza posizione per il romano Stefano Brecciaroli con Masai delle Schiave (0/0/41.07).