Spezia, c'è anche Thiago Motta nella lista del Psg: è una delle idee se parte Pochettino

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

A inizio stagione in pochi credevano alla salvezza dello Spezia. Allenatore nuovo, mercato bloccato a gennaio... Nelle classiche griglie estive erano quasi sempre in zona retrocessione. La classifica però - quella vera, a una giornata dalla fine - dice altro: lo Spezia è salvo, con 36 punti e un sorrisone grande così. "Abbiamo fatto un'impresa" ha detto Thiago Motta dopo la vittoria con l'Udinese con gol decisivo del capitano Maggiore (QUI i dettagli sul suo futuro).

IL RITORNO - Impresa sì, ma non parlategli di miracolo: "Ho sempre creduto nel lavoro, nell'impegno e nella responsabilità". I tre dogmi di un allenatore che dopo aver fatto una toccata e fuga sulla panchina nel Genoa tre anni fa - preso a ottobre, esonerato a dicembre - ha dimostrato le sue qualità e intuizioni in una squadra che gli ha sempre dato fiducia. Nei momenti più complicati, quando la sua posizione sembrava in bilico, riusciva sempre a tirare fuori il meglio. Le vittorie di Napoli e a San Siro col Milan rimarranno nella storia.

L'OCCHIO DEL PSG - Il profilo di Thiago Motta lo conoscono molto bene dalle parti di Parigi, dove l'ex centrocampista ha allenato le giovanili del Psg nel 2018-19. Risultato? Un secondo posto e ottavi di Youth League. Era il primo approccio di Motta alla nuova vita da allenatore, che in estate potrebbe davvero riportarlo a Parigi. I vertici del Psg infatti hanno inserito anche il suo nome nella lista del probabile post-Pochettino: dalla Francia raccontano che il club è pronto a separarsi dall'allenatore argentino, e in una rosa di vari profili da valutare c'è anche quello di Thiago Motta. L'uomo dell'impresa Spezia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli