Spinelli attacca il Livorno: "Nunziatini tra due anni varrà 30 milioni, ora va all’Inter per 100mila euro"

"Come sappiamo tutti l’Inter è una società tra le più importanti in Europa, firmare per un Club così importante è una sensazione difficile da descrivere. È il raggiungimento di un sogno, di un grande obiettivo, però questo deve essere un punto di inizio e non di arrivo". Le parole rilasciate a Inter TV sono di Francesco Nunziatini, nuovo arrivo delle giovanili dell'Inter aggregato al ritiro di Simone Inzaghi. Dopo lo sbarco dal Livorno, il centrocampista classe '93 ha spiegato la scelta sottolineando che "quando arrivano delle richieste da società si fanno sempre delle valutazioni, ma quando arrivano da un Club come l’Inter non si possono rifiutare".

Aldo Spinelli | LLUIS GENE/Getty Images
Aldo Spinelli | LLUIS GENE/Getty Images

Chi rassicura (indirettamente) sulla bontà dell'affare chiuso dal club nerazzurro è Aldo Spinelli, ex presidente del Livorno, durante l'intervista concessa a Il Tirreno. Nell'attacco dell'ex patron amaranto c'è anche quello ai dipendenti che hanno minacciato di fargli causa: "La perderanno. Anzi, ora avranno una denuncia alla procura della Repubblica. C’è il penale in queste cose. Se il Livorno sarà messo in liquidazione tutte queste cose usciranno fuori. Navarra sarà il primo a essere chiamato, ha svenduto i migliori giocatori e depauperato il patrimonio della società. Francesco Nunziatini tra due anni varrà 30 milioni, ora va all’Inter per 100mila euro".

Segui 90min su Instagram e Twitch!

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli