“Sport incontra l’Ambiente”, a Santa Marinella trionfa tutela natura

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 16 nov. (askanews) - Lo sport a difesa dell'ambiente. Si è svolta domenica scorsa la seconda edizione dell'iniziativa che ha visto protagonista MSP Roma, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI, insieme al Comune di Santa Marinella e alla Capitaneria di Porto con la raccolta in mare e spiaggia di materiale di scarto.

Le associazioni sportive affiliate al MSP Roma, numerosi volontari e gli Istituti scolastici del territorio - si legge in una nota - si sono ritrovati tutti insieme alla Spiaggia Marangone per ripulire un tratto di spiaggia dalla plastica e da tutti quei materiali che rovinano il nostro paesaggio. Un messaggio di sensibilizzazione per la tutela della natura che ha visto come forza trainante gli studenti, che rappresentano il futuro della nostra società.

Dopo infatti una lezione teorica direttamente sulla spiaggia, gli studenti insieme ai genitori, armati di sacchi e guanti, hanno pulito la spiaggia da materiale di rifiuto, mentre contemporaneamente le squadre Sub dei Diving Big Blu Explorers e Freewater H2O sono entrati in mare per la stessa operazione. Proprio dal fondale sono stati tirati fuori, tra le altre, 4 mq totali comprensivi di due pneumatici, un pezzo di una tavola da surf, plastiche varie e suole di scarpe, oltre a 70 kg di raccolta effettuata a terra.

In prima linea a difendere l'ambiente l'Assessore all'Istruzione del Comune di Santa Marinella Stefania Nardangeli, presente sul posto insieme al Consigliere delegato all'Ambiente Andrea Amanati con la Protezione Civile: "Domenica sul nostro territorio - spiega il consigliere Amanati - si è svolta un'altra importante iniziativa legata alla salvaguardia dell'ambiente, 'Lo sport incontra l'ambiente' promossa da MSP Italia, EPS riconosciuto Coni, che ha visto una grande partecipazione di volontari e associazioni sportive subacquee, nonché studenti del Liceo Scientifico Linguistico Galileo Galilei e dell'I.C. Piazzale della Gioventù aderire accompagnati dai loro genitori ed insegnanti. Insieme al sindaco Pietro Tidei crediamo sia fondamentale insegnare soprattutto ai più piccoli l'importanza di queste attività, l'amore e la cura per l'ambiente che ci circonda".

"Il Comune di Santa Marinella ha aderito con piacere a questa importante iniziativa, stringendo ancora una volta una forte collaborazione con le scuole del territorio, coinvolte nella seconda edizione de 'Lo sport incontra l'ambiente' - ha aggiunto l'assessore Nardangeli - Abbiamo svolto l'attività di pulizia dapprima sull'arenile, poi nel parcheggio antistante la spiaggia con determinazione, impegno e divertimento. Tra i vari rifiuti di scarto, quel che ha destato particolare interesse è l'aver trovato un numero infinito di cartucce da caccia, non solo sull'arenile, anche in mare dove sono state raccolte dalle associazioni sportive subacquee. Il nostro impegno non si ferma qui, siamo intenzionati insieme ad MSP Roma, ad approfondire la tematica sull'eco-sostenibilità e sull'ambiente direttamente sui banchi di scuola perché riteniamo che il futuro sia nelle mani dei nostri ragazzi".

L'iniziativa di domenica scorsa è stata infatti un punto di partenza visto che nella prossima primavera è previsto, sempre sulle spiagge di Santa Marinella, un nuovo evento a sfondo ambientale che sarà preceduto - conclude la nota - da una lezione sulla sostenibilità che si terrà presso le scuole del Comune.