Squalifica Messi, Maradona cerca di 'raccomandarlo': "Parlerò con Infantino"

Dopo la squalifica di quattro giornate rifilata a Messi, Maradona replica così: "Le parole sono state forti ma cercherò di parlare con Infantino".

Dopo la squalifica di quattro giornate ricevuta per le proteste effettue nella gara contro il Cile, Lionel Messi sarà costretto a restare lontano dalla sua Argentina in una fase delicatissima delle qualificazioni ai prossimi Mondiali in Russia. La selezione sta rischiando seriamente di restar fuori dal torneo.

Soprattutto dopo l'ultima sconfitta, subita in casa della Bolivia, nella prima gara non giocata da Messi per la squalifica. L'Argentina senza la 'Pulce' non riesce a vincere e proprio per questo c'è un'intera nazione in subbuglio. Anche Diego Maradona ha fatto sentire la sua voce.

Ai microfoni di 'La Oral Deportiva', Maradona ha parlato così di Messi: "Leo è un ragazzo buono e calmo, con i suoi compagni di squadra è praticamente un orsacchiotto. Proprio per questo la sua reazione contro il Cile mi ha lasciato di stucco".

Maradona però poi annuncia: "Le parole sono state forti, certamente, ma quattro giornate credo siano tante. Proverò a parlare con Gianni Infantino e mi auguro che la decisione possa cambiare".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità