Stadio Milano, Inter si arrabbia con Sala

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Penso che finché in particolare l'Inter non chiarirà il suo destino per noi le cose devono essere necessariamente ferme". Le parole del sindaco Beppe Sala, sul progetto del nuovo stadio a Milano, fanno infuriare l'Inter. Il club nerazzurro, alle prese con il delicato momento della proprietà cinese Suning, replica con una nota piccata.

"FC Internazionale Milano ha una storia gloriosa ultracentenaria. Esisteva prima del Sindaco Sala e continuerà ad esistere anche al termine del suo mandato. Troviamo le dichiarazioni del Sindaco di Milano offensive nei confronti della Proprietà, irrispettose verso la storia e la realtà del Club e i suoi milioni di tifosi a Milano e in tutto il mondo nonché irrilevanti rispetto all’attuale iter amministrativo del progetto Un Nuovo Stadio per Milano", si legge. "Se dovesse essere confermato che l’Inter e la Proprietà non sono gradite all’attuale amministrazione, sapremo prendere le decisioni conseguenti", conclude il club nerazzurro in una nota.