Stefano Pioli: "Niente Torino per Zlatan Ibrahimovic"

·1 minuto per la lettura

Pioli ha parlato alla vigilia di Milan-Torino Stefano Pioli ha già assimilato la sconfitta con la Juventus. "Come? Allo stesso modo di come abbiamo gestito le vittorie, non c'è stato bisogno di un mio intervento per sollevare il morale dei giocatori. Sanno di aver giocato una gara buona e giusta e di dover pensare alle prossime partite. C'è la consapevolezza delle nostre qualità e convinzione nei nostri mezzi". Contro il Torino però dovrà ancora fare a meno di Ibrahimovic. "H svolto il suo programma, ha fatto un po' di lavoro con i compagni ma non credo potrà essere disponibile domani. Detto questo, ripeto che dovremo stringere i denti, se dovessero aggiungersi altre defezioni avremmo veramente tante assenze. Dobbiamo resistere, dobbiamo fare bene. Se mancassero anche domani 7/8/9 giocatori sarebbe normale andare in difficoltà, ma presto torneranno dei giocatori e potremo aumentare le rotazioni. Abbiamo le qualità per fare bene, gli avversari avranno grandi stimoli ma anche noi avremo tante motivazioni". Capitolo mercato. "C'è grande condivisione con l'area tecnica e la proprietà, credo che qualcosa faremo, non dobbiamo essere presi dalla fretta, lo faremo quando e se ci sarà la possibilità di operare. I rinnovi? Credo ci sia la volontà della proprietà di rinnovare i contratti in scadenza, c'è una trattativa la cosa positiva è che ci sia la volontà da entrambe le parti".