Stefano Tacconi: come sta l'ex portiere Juve dopo l'aneurisma

·2 minuto per la lettura
Stefano Tacconi colpito da aneurisma: come sta l'ex portiere Juve (Photo by Riccardo Fabi/NurPhoto via Getty Images)
Stefano Tacconi colpito da aneurisma: come sta l'ex portiere Juve (Photo by Riccardo Fabi/NurPhoto via Getty Images)

"Rispetto a due giorni fa qualche piccolo passo avanti è stato fatto: Stefano Tacconi, anche se ancora sotto sedazione farmacologica, ha dimostrato qualche movimento finalistico". Lo ha detto a "Mattino Cinque News" il dottor Andrea Barbanera, direttore della Neurochirurgia dell'Ospedale Civile di Alessandria, dov'è ricoverato Stefano Tacconi. Intanto, il figlio del calciatore, Andrea, ha spiegato: "Papà muove un po’ gli occhi e gli arti, ci vorrà tempo".

LEGGI ANCHE: Cosa è accaduto prima del malore di Tacconi

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Aneurisma per Stefano Tacconi "Condizioni serie ma stazionarie"

L'ex portiere della Juventus è stato colpito da un aneurisma e portato subito in ospedale, in gravi condizioni. Suo figlio ha spiegato che Stefano Tacconi il 23 aprile mattina non stava molto bene: “Aveva mal di testa e ha chiesto un analgesico, proprio come fa chi ha un fastidio“, ha spiegato, aggiungendo che a un certo punto Stefano Tacconi è sceso dalla macchina ed è caduto a terra.
Il dottor Barbanera ha spiegato: "La prossima settimana sarà molto importante. Abbiamo comunque superato un importante ostacolo, l’aneurisma che ha dato la prima emorragia non può darne una seconda. Ora dipenderà dalle conseguenze riportate da Stefano. La Tac è andata bene, non ha mostrato ulteriori complicanze ed è stato un esame soddisfacente".

LEGGI ANCHE: Tacconi resta in condizioni serie, ma stabili: 'Ha avuto un'emorragia cerebrale, nella notte trattamento per evitarne una seconda'

Per l'ex portiere della Juventus, dunque, i prossimi saranno giorni cruciali. "Bisogna attendere ancora qualche giorno, poi gradualmente sospenderemo la sedazione farmacologica e a quel punto potremo valutare il quadro clinico reale", ha spiegato il dottore Barbanera. I fan del calciatore sui social fanno il tifo per lui e incoraggiamenti stanno arrivando alla famiglia da tutta Italia.

LEGGI ANCHE: Stefano Tacconi ricoverato, "condizioni serie ma stazionarie"

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Calcio: sanitari, condizioni Tacconi importanti ma stazionarie, piccolo passo in avanti

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli