Sterling-Kane, delirio Wembley: l'Inghilterra dice addio al tabù Germania e vola ai quarti di Euro 2020

·1 minuto per la lettura

It's coming home. A Wembley è delirio inglese. Sterling e Kane fanno impazzire i migliaia e migliaia di tifosi dell'Inghilterra presenti allo stadio, e qualche milione stipato tra i pub e i ristoranti. Gli ottavi di finale contro la Germania finiscono con il risultato netto a favore dell'Inghilterra: 2-0. Anche se il risultato potrebbe risultare bugiardo per quanto visto in campo. Una partita bella dal punto di vista dell'intensità, un po' meno dal punto di vista tecnico.

Si decide tutto nel secondo tempo. Dopo un primo tempo senza grosse occasioni da gol, se non un tiro a giro dalla distanza di Sterling intercettato senza grossi problemi - in tuffo - da Neuer, nella ripresa gli inglesi mettono la freccia e si portano in vantaggio con il solito Sterling (tre gol in quattro gare in questo Europeo). Pochi minuti dopo Muller ha l'occasione, in contropiede - su errore di Sterling! - di pareggiare i conti, ma il suo tiro sfiora il palo a portiere battuto. È un segnale per la Germania.

La legge del calcio si rivela ancora una volta una sacrosanta verità. Gol sbagliato, gol subito. Ed eccola lì, la testata di Kane su cross dalla sinistra dell'idolo inglese Grealish. 2-0 a meno di dieci minuti dalla fine. L'assalto tedesco nei minuti finali non porta a nulla. Finisce l'era Low della Germania. Giocatori in lacrime. Al contrario, l'Inghilterra fa festa grande e vola ai quarti di finale e ha la strada spianata verso la finalissima (o forse no?!).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli