Striscione choc su Zaniolo, Fonseca durissimo

Sportal.it

Paulo Fonseca, allenatore della Roma, ha duramente commentato lo striscione contro esposto da un gruppo di tifosi laziali fuori dal centro sportivo di Trigoria alla vigilia del derby della Capitale: "Chi lo ha fatto non è un tifoso di calcio, non è una persona che ama il calcio" ha detto con fermezza nel corso della conferenza stampa di presentazione della stracittadina all'ombra del Colosseo.

Lo striscione, esposto nella notte tra venerdì e sabato, paragonava lo sfortunato talento della Roma, infortunatosi al legamento crociato nel match di campionato contro la Juventus, a Francesco Rocca, giocatore giallorosso degli anni '70, costretto a ritirarsi dal calcio giocato a soli 26 anni proprio per problemi alle ginocchia.

Un gesto che ha scatenato, tra l'altro, la reazione indignata della figlia di 'Kawasaki', com'è soprannominato l'ex terzino, Chiara Rocca: “Vi sentite meglio adesso? Vi sentite più forti, più grandi, più intelligenti? Buon per voi - ha scritto sul suo profilo Facebook -. A me fate schifo invece. E mi fate schifo non in quanto laziali, ma in quanto esseri umani, individui con cui purtroppo condivido l'appartenenza alla specie".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...