Suarez-Juve, il ministro Spadafora: 'Bruttissima vicenda. Un caso di cittadinanza da reddito...'

·1 minuto per la lettura

Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora entra in tackle sul caso Suarez: ‘E’ una bruttissima vicenda. Ma c’è un processo in corso e vorrei evitare di commentare”. Spadafora fa riferimento alla nota pubblicata ieri dalla Procura di Perugia, con cui il magistrato Raffaele Cantone ha definito una farsa l’esame di italiano sostenuto lo scorso 17 settembre da Luis Suarez.

Spadafora prosegue, in un’intervista rilasciata al Foglio: “Vi posso offrire al massimo un gioco di parole: per chi ha a cuore il reddito di cittadinanza, non è il massimo vedere un'indagine al centro della quale c'è una cittadinanza da reddito…”. Una vicenda, questa di Suarez, nella quale è ancora da chiarire il ruolo della Juve, con Paratici e gli avvocati Chiappero e Turco indagati per falsa testimonianza.

Il ministro ha poi parlato anche della possibile riapertura delle palestre: “Ho chiesto al Cts di essere ascoltato prima di Natale perché vorrei lavorare con le Regioni, che continueranno a essere zone gialle dopo Natale, a una graduale riapertura degli sport di base, già da gennaio. Spero si possa fare, sarebbe un bel modo per provare ad aprire il 2021 con un sorriso in più”.