Super Mario World: la febbre rovina i sogni di titolo di Balotelli

In panchina per quasi tutta la gara col Tolosa, Mario Balotelli ora rincorre il 2° posto. E fuori dal campo ricorda i tempi con Boateng e Ibrahimovic.

Il Nizza e Mario Balotelli hanno sognato per gran parte della stagione, ma le loro aspirazioni di titolo sono ufficialmente morte ieri: l'1-1 in casa del Tolosa è un punto in più a favore di Monaco e Paris Saint-Germain, le uniche due squadre rimaste a contendersi il primo posto.

Ancora una volta i rossoneri hanno concesso agli avversari di segnare per primi, prima di riuscire a pareggiare grazie a un goal di Valentin Eysseric. Balotelli è partito dalla panchina a causa dell'influenza, entrando a un paio di minuti dalla conclusione del match come carta della disperazione.

Che l'ex Inter e Milan stesse male è certificato dalla scelta dell'allenatore del Nizza, Lucien Favre, di far entrare prima di lui Anastasios Donis, in campo a una decina di minuti dalla fine. E dire che nonostante l'assenza del proprio campione, unita a quella degli infortunati Alassane Plea e Wylan Cyprien, i rossoneri sono stati la squadra migliore in campo.

La squadra di Favre ha dominato per tutto il primo tempo, creando numerose opportunità da goal e calciando in tutta la gara 16 volte contro i 5 tentativi del Tolosa. Senza dimenticare il possesso palla: 70% contro il 30% degli avversari. Tutto ciò nonostante Balotelli abbia dovuto guardare gran parte della gara dalla panchina. Anche se, quando è entrato, Mario ha trovato il tempo per un paio di conclusioni e per un'ammonizione per proteste.

L'ex nerazzurro e rossonero si è consolato fuori dal campo nei giorni precedenti alla partita, andando a spasso per Nizza e pubblicando sul proprio profilo Instagram l'immagine del murales creato in suo onore nella città della Costa Azzurra. "Questa è Nizza. Grazie a tutta la gente della città", ha scritto Balotelli.

Ma se il rapporto con il popolo nizzardo è ottimo, quello con la famiglia continua a venire al primo posto: Balotelli ha pubblicato anche una foto con il fratello Enoch Barwuah, che gioca con i dilettanti del Ciliverghe, con l'hashtag "Best friends", migliori amici.

Balotelli ha trovato anche il tempo di ricordare il suo passaggio al Milan, come spesso gli capita di fare sui propri account social. Questa settimana ha pubblicato una vecchia foto che lo ritrae assieme all'ex compagno Kevin-Prince Boateng.

Ma non è solo Boateng ad essere comparso nei pensieri di Balotelli: l'italiano ha postato anche una foto assieme a Zlatan Ibrahimovic, che ha concluso la propria stagione al Manchester United a causa dell'infortunio al ginocchio rimediato in Europa League contro l'Anderlecht. "Torna presto amico mio. Ti auguro un pronto recupero", ha scritto.

Domenica prossima il Nizza affronterà il Paris Saint-Germain, l'ex squadra di Ibra, all'Allianz Riviera, dove i rossoneri sono ancora imbattuti in questa stagione. L'obiettivo è quello di accorciare a -3 dal secondo posto, con Balotelli che spera di recuperare dai malanni fisici che lo hanno colpito negli ultimi giorni. Ora è tempo che Mario dimostri di essere davvero Super.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità