Superga, Buffon lancia un appello ai tifosi della Juventus: "Fatemi essere orgoglioso"

Buffon ricorda le vittime di Superga con un lungo post su Facebook e lancia un appello in vista del Derby: "Ricordiamoci lo stile Juventus".

E' un appello davvero accorato e sentito quello lanciato da Gianluigi Buffon che, il giorno dopo la grande prestazione contro il Monaco , con un lungo post su Facebook ha voluto ricordare le vittime della tragedia di Superga lanciando un messaggio soprattutto ai tifosi della Juventus   in vista del Derby di sabato sera.

Tante, troppe volte infatti dalla Curva bianconera sono stati esposti striscioni di scherno nei confronti dei 31 morti di Superga colpevoli, agli occhi dei soliti idioti, solo di vestire la maglia granata o simpatizzare per il Torino .

Ecco perchè l'appello di Buffon, capitano e bandiera della Juventus di oggi, assume un valore ancora più importante e potrebbe forse evitare una nuova offesa alla memoria delle vittime.

"Onore a voi campioni del Grande Torino, in eterno, e siano perdonati coloro che si macchiano di atti inqualificabili, come deridervi o mancarvi di rispetto ancor oggi che sono passati quasi 70 anni.

I morti sono morti e non rompono i coglioni a nessuno. Vanno lasciati in pace e vanno rispettati, fossero anche i nemici ed i rivali più acerrimi che uno possa avere. Perché i morti hanno mogli, figli e nipoti e dar loro una seconda atroce sofferenza, oltre quella che hanno già patito, è disumano" , scrive Buffon.

Che poi continua durissimo: " Quando si scrivono frasi indecorose o inopportuni striscioni, probabilmente senza piena consapevolezza, si è più morti dei morti.Mi provoca ribrezzo e rabbia sentire torturare ancor oggi i nostri 39 angeli dell'Heysel: non macchiamoci delle stesse colpe.

Siamo uomini. Dobbiamo distinguerci se vogliamo seminare qualcosa di duraturo e costruttivo per l'umanità che arranca. Non accontentiamoci d'essere mediocri e vili solo per rifarci di uno sgarbo subito".

Infine ecco l'accorato appello di Buffon: "Tifosi della Juve, mi rivolgo a voi perché so di potermelo permettere dopo tutto quello che abbiamo condiviso insieme.

Tifosi della Juve, fatemi essere veramente orgoglioso di voi perché se pensiamo e crediamo davvero che lo stile Juve rappresenti e indichi dei valori meritevoli ed assoluti che ci caratterizzano, non è concepibile profanare e violare la sensibilità di chi ha sofferto e soffre ancora: non insudiciamo affetti, sentimenti e ricordi".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità