Superlega, Gravina: 'Sentito Agnelli, ci sono presupposti per il dialogo. Il calcio non può fare a meno della Juve, ma le regole vanno rispettate'

·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Ci sono i presupposti per superare le divergenze tra Juventus e calcio italiano sul tema Superlega. Ad annunciarlo è il presidente della Figc Gabriele Gravina, che a margine di un incontro a Torino sul calcio dilettantistico e regionale spiega: "Certo che ho sentito Agnelli, per me è doveroso cercare un percorso di dialogo - riferisce l'Ansa -. Al di là delle scelte che prenderà, mi sento di dire che ci sono i presupposti per il superamento di posizioni che in questo momento sono distanti. Io devo difendere la competizione, non le singole società. Le regole prescindono le dimensioni economiche delle società e anche le loro tifoserie. Il calcio, nazionale e internazionale, non può fare a meno della Juventus, ma le regole vanno rispettate".

RIUNIONE - Le parole di Gravina arrivano dopo una giornata che ha visto un incontro informale tra i presidenti di 18 squadre di Serie A (esclusi Crotone e Parma già retrocessi) in un hotel del centro di Milano: nella riunione il presidente della Juventus Andrea Agnelli ha spiegato la situazione Superlega e si è parlato delle possibili conseguenze.