SuperLega, incontro con la Uefa: progetto respinto unanimemente. E Reichart cambia le carte in tavola...

Con un comunicato sul proprio sito, la Uefa ha ribadito la propria posizione di ostilità nei confronti del progetto SuperLega. L’intera comunità calcistica europea – si legge – continuerà a difendere il modello sportivo tradizionale e inclusivo, basato sulla solidarietà, la meritocrazia e l’apertura. L’annuncio segue un incontro tenuto oggi a Nyon con Bernd Reichart, il Ceo di A22Sports, l’agenzia privata che ha promosso il nuovo modello di torneo europeo e richiesto questo meeting. Ferma dunque la risposta al progetto ancora una volta rifiutato unanimemente. A sorpresa, Reichart ha dichiarato di "non rappresentare a nessun titolo nessun club, compresi i tre club che continuano a sostenere apertamente il progetto”.

Alla tavola rotonda c’era tutto il gotha della dirigenza Uefa con il presidente Aleksander Ceferin e rappresentanti delle leghe nazionali, dei club, dei giocatori e dei tifosi. Per l’Italia hanno preso parte De Siervo (Lega Serie A), Friedkin (ECA, Roma) e Percassi (Atalanta). Tra gli altri Tebas, Presidente della Liga; Nasser Al-Khelaifi, alla guida dell’ECA e del Psg; Van der Sar, Kahn e Rummenigge.