SuperLega, i potenziali introiti dei 12 club fondatori: Juventus ben avanti a Inter e Milan

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Francesca D'Amato
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Sembra passato chissà quanto tempo, ma non è passata neanche una settimana e la SuperLega sembra soltanto un lontano ricordo che però ha lasciato un segno nei 12 club fondatori. Le società sciossioniste vivono, ora più che mai, il retroscena e clausola sull'accordo che legava le spagnole, Real Madrid, Atletico Madrid e Barcellona, alle italiane, Juve, Inter e Milan, senza dimenticare le big inglesi.

Zhang, Inter | LARS BARON/Getty Images
Zhang, Inter | LARS BARON/Getty Images

Come riporta il Der Spiegel, c'è un accordo interessante con protagoniste Inter e Milan, per quanto riguarda il nostro campionato di Serie A. Le due milanesi sarebbero state trattate economicamente peggio delle altre. Infatti, sia la società rossonera che quella nerazzura, insieme all'Atletico Madrid e al Borussia Dortmund, qualora quest'ultimo avesse accettato, avrebbero incassato il 3,8% del totale da spartirsi tra le società partecipanti. Per quanto riguarda le gli altri club, invece, Juventus compresa, avrebbero ricevuto introiti pari al 7,7 %, più del doppio rispetto a Inter e Milan. Le altre due big spagnole, Real Madrid e Barcellona, diversamente, avrebbero preso 60 milioni di euro a testa più di ogni altro club. Infine, ognuna delle 12 società avrebbe mostrato in esclusiva 4 partite sul proprio canale ed alte erano le clausole di uscita.

Segui 90min su Instagram.