Suso si congeda dal Milan: "Non avete idea di quello che provo"

Goal.com
Suso ha affidato ad un lungo video le parole di congedo dal Milan: “Sono confuso, me ne vado in punta di piedi”.
Suso ha affidato ad un lungo video le parole di congedo dal Milan: “Sono confuso, me ne vado in punta di piedi”.

La notizia era nell’aria da qualche giorno, ma nella serata di mercoledì è arrivata anche l’ufficialità: Suso non è più un giocatore del Milan.

L’esterno spagnolo è arrivato al capolinea di un’avventura che era iniziata nel gennaio del 2015 e che nelle ultime tre stagioni l’aveva visto recitare un ruolo da protagonista assoluto.

Suso lascia il Milan per ripartire dal Valencia, club al quale è approdato con la formula del prestito con obbligo di riscatto, ma quella che si lascia alle spalle è una parentesi che resterà, per forza di cose, tra le più importanti della sua carriera.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Lo si evince anche dalle parole che l’ormai ex numero 8 rossonero ha affidato ad un video pubblicato su sul profilo Instagram con il quale si è congedato dal Milan e da Milano.

"E' stata una notte complicatissima, era la mia ultima a Milano, sono un pò confuso. Ho sempre parlato poco ma ho sempre amato Milano e il Milan, ho sempre dato tutto per i colori del Milan, me ne vado in punta di piedi esattamente come anni fa sono arrivato.

Non ho mai fatto proclami e promesse, non ho mai amato esagerare, ho sempre e solo provato a difendere la maglia del Milan e negli anni bui e negli anni meno bui ci ho sempre messo la faccia, e le gambe e il cuore.

Ce l'ho fatta a volte, altre volte non ce l'ho fatta ma ho fatto sempre tutto con onestà, con affetto e con attaccamento. Sono diventato uomo con voi, ho acquisito la mia credibilità in campo, ho conquistato la Nazionale grazie a voi. Sono diventato uomo e padre fuori dal campo, mi mancheranno le mie passeggiate in Duomo, mi mancherà Milano, la gente che ci lavora, mi mancheranno i miei compagni, i miei amici e i dirigenti tutti, e i tifosi. Ma mi mancherà soprattutto una cosa, la maglia rossonera, che è stupenda, l'ho sempre rispettata, sempre amata. Ho preteso sempre il massimo da me stesso e vado via senza rimorsi, senza rimpianti, a testa alta”.

Suso è pronto ad iniziare una nuova esperienza, senza mai dimenticare cosa per lui ha rappresentato il Milan.

“Il mio compito qui è finito, adesso non tocca più a me, ma non dimenticherò mai nulla, nè le cose belle, nè le cose meno belle. Sono arrivato in un Milan in difficoltà, e sempre stato bene, quando stava male ho dato la mia disponibilità a difendere dal campo questo club. Abbiamo passato anni particolari, diverse proprietà, tanti dirigenti, numerosi allenatori e oggi sono qui.

Non avete idea di quello che provo in questo momento, non sono stato e non sarò bravo neanche stavolta nel raccontarvi le mie emozioni, ma credetemi mi mancherete, e in bocca al lupo.

Grazie Milan sarò per sempre un tifoso vostro, con affetto, Suso”.

Potrebbe interessarti anche...