Suso sull'addio al Milan: "L'ho capito quando hanno vinto senza di me"

Goal.com
Suso sul divorzio col Milan: "Quando hanno vinto 2 partite senza di me a inizio anno, ho capito di dover cambiare squadra. Voglio restare a Siviglia".
Suso sul divorzio col Milan: "Quando hanno vinto 2 partite senza di me a inizio anno, ho capito di dover cambiare squadra. Voglio restare a Siviglia".

Il momento in cui lasciare il Milan? A gennaio, col cambio di modulo e la conseguente panchina. Suso, a 'Diario de Sevilla', spiega come è nato il divorzio dai rossoneri.

"Quando il Milan ad inizio anno ha giocato due partite senza di me e ha vinto, ho capito che era arrivato il momento di cambiare squadra".

"Al Milan sono stati cinque anni difficili da capire per chi è all'esterno perchè ci sono stati cambi di proprietà e anche di allenatori. Io ho sempre fatto la mia parte, sono cambiati gli allenatori, ma io sono stato sempre un giocatore importante".

Suso, inoltre, smentisce presunti attriti con Pioli.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Non ho avuto nessun problema con lui, ci siamo parlati sempre in modo chiaro. Auguro al Milan, all'allenatore e ai miei ex compagni il meglio".

Nella testa del fantasista, il futuro è andaluso.

"Voglio restare al Siviglia. Ho firmato per un anno e mezzo, ma voglio restare al Siviglia anche oltre la scadenza dell'accordo. Ovviamente dipende da diverse cose e in particolare dai due club, ma credo che questo sia il minore dei problemi".

Potrebbe interessarti anche...