Svezia, Shakedown 2: Toyota ancora davanti, ma con Latvala!

Giacomo Rauli
motorsport.com

L'inedito Shakedown 2 del Rally di Svezia è andato in scena questa sera sulla prova Karlstad, ossia il percorso che avrebbe dovuto ospitare la SuperSpecial Stage che, nei piani, avrebbe aperto il Rally di Svezia.

La mancanza di neve ha consigliato a organizzatori della gara, ai promotori del WRC e alla FIA di cancellare la PS1, ma la prova si è tenuta comunque con valenza di Shakedown, dunque senza validità per la classifica generale.

A ottenere il miglior tempo è stato il rientrante Jari-Matti Latvala al volante dell'unica Toyota Yaris WRC Plus privata. Il finlandese ha completato la prova in 1'26"1, precedendo di 1"9 il primo dei rivali, ovvero Sébastien Ogier al volante della prima Toyota Yaris ufficiale.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Per Latvala una piccola soddisfazione proprio per iniziare al meglio una delle poche gare WRC a cui prenderà parte in questo 2020. Dietro a Ogier si è confermato veloce Kalle Rovanpera. Il giovane talento della Toyota, primo nello Shakedown di questa mattina sulla Skalla di 7,21 chilometri, si è fermato a 8 decimi dal 6 volte iridato.

Primo pilota non Toyota è stato Teemu Suninen, autore questa mattina di un incidente senza conseguenze. Il pilota del team M-Sport è stato di poco più lento di Rovanpera, con Elfyn Evans che ha chiuso la prova a 2 decimi da lui, in quinta posizione con la terza Yaris ufficiale.

Le Fiesta si confermano veloci nelle prove tortuose con il sesto tempo di Esapekka Lappi. In verità il finnico del team M-Sport si trova in quinta posizione assieme a Evans perché accreditato del medesimo tempo. Bene anche Takamoto Katsuta, settimo davanti alla prima delle Hyundai i20 Coupé WRC ufficiali: quella del leader del Mondiale Thierry Neuville.

Attardate le altre due Hyundai ufficiali, quelle di Craig Breen - 24esima - e quella di Ott Tanak, appena alle spalle del compagno di squadra in 25esima posizione.

Potrebbe interessarti anche...