Telegram, Garante Privacy apre istruttoria su software che 'spoglia' le donne

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Il Garante della Privacy apre un'istruttoria nei confronti di Telegram, per il software che 'spoglia' le donne. "Notizie di stampa hanno, nei giorni scorsi, riportato il caso di alcune ragazze vittime di un particolare tipo di 'deep fake', si legge in una nota del Garante della Privacy - cioè video e immagini realizzati attraverso delle app che consentono di trasformare il volto, la voce e il corpo delle persone, creando veri e propri 'falsi'. Le ragazze si sono ritrovate, a loro insaputa, 'spogliate' su Telegram dopo che alcuni utenti avevano manipolato le loro foto usando un programma informatico, derivato da un software chiamato 'DeepNude', disponibile sul canale social e che impiega l’intelligenza artificiale per ricostruire l’aspetto che avrebbe il corpo sotto gli indumenti".