Tempo di derby a Roma, Spalletti cerca punti: "Secondo posto per il paradiso"

RIscattare l'eliminazione in Coppa Italia, tenersi stretto il secondo posto e accorciare le distanze dalla Juventus. Derby dai mille significati per la Roma, chiamata a sfidare la Lazio nella quarta stracittadina stagionale.

Luciano Spalletti, nella conferenza stampa di presentazione del Derby della Capitale, ha spiegato: "Le emozioni sono sempre state tante in occasione di ogni derby ed anche oggi sono tante. E’ una cosa bella perché a me piace emozionarmi e secondo me ho una squadra che si emoziona ed è anche per questo che mi sono trovato così bene. Attraverso le emozioni si esprimono tante cose, si comunica con più forza e il derby è una cosa bellissima che va gustata”.

Negli ultimi due derby la Roma ha dovuto fare i conti con una Lazio brava a chiudersi e a ripartire: “Credo che terrà questo atteggiamento, è normale che sia così, è una scelta ragionata in base alle qualità dei nostri avversari. Inzaghi è stato molto bravo, a volte ha anche fatto a meno del singolo per rafforzare il concetto di collettivo. La Lazio con il 3-5-2 ha sostanza ed è poi imprevedibile negli spazi. Hanno fatto un grande lavoro”.

La Roma recupererà un elemento importantissimo in vista della stracittadina: “De Rossi sarà certamente prontissimo e importante per noi se rifarà vedere quanto proposto negli ultimi giorni

Spalletti GFX

La compagine giallorossa potrebbe potenzialmente arrivare a quota 90 punti in campionato, una soglia altissima ma che potrebbe non valere lo Scudetto: “Noi dobbiamo continuare a fare del nostro meglio, non dobbiamo lasciare nulla di intentato. Poi ovviamente verrà fatta una valutazione sui punti di differenza che ci saranno con la Juve. Possiamo recuperare qualcosa e di volta in volta vedremo a che punto siamo, certo 90 punti sarebbero tantissimi. Con le medie dell’anno scorso se fossi arrivato dall’inizio avremmo chiuso a 92, lo dico per difendermi riguardo al discorso di quella stagione nella quale si disse che la Roma avrebbe vinto lo Scudetto con Ranieri dall’inizio. Abbiamo fatto moltissimo, la nostra è una bella squadra ed anche il secondo posto sarebbe un grande risultato perché con questa Juve è durissima. Loro sono una squadra che lotta per la Champions e noi abbiamo risposto alle aspettative. Il secondo posto sarebbe come la porta per il paradiso”.

La Roma negli ultimi giorni ha accolto Monchi: “Siamo focalizzati sul finale di stagione, dobbiamo difendere questa seconda posizione. L’ho conosciuto, mi ha fatto un’ottima impressione, è un grande professionista, è una bella persona. Adesso niente deve disturbarci, abbiamo un obiettivo da raggiungere e dobbiamo farcela. Le prossime cinque partite possono dire molto”.

Quello di domenica potrebbe essere l’ultimo derby per Francesco Totti: “Non so nulla di questa cosa, non ne ho parlato con lui. Io spero di no ma per quello che ha fatto anche con un altro lavoro vivrebbe certamente il derby in maniera diretta. Lui sarà sempre emotivamente coinvolto”.

Una vittoria nel derby regalerebbe alla Roma quanto meno l’accesso ai play-off di Champions: “Abbiamo fatto un bel percorso, sono soddisfatto. Ci siamo impegnati e abbiamo difeso questa maglia, abbiamo sempre dato il massimo. Non abbiamo mai mollato”.

Spalletti, nelle ultime settimane, a spesso ribadito il concetto del “Se vinco resto”: “Secondo me non conta la lunghezza di un contratto, contano le prossime cinque partite”.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità