Tempo effettivo in Serie A: una partita dura in media 57 minuti

La Serie A avrà un nuovo designatore arbitrale nella nuova stagione: Nicola Rizzoli, che succede a Domenico Messina.

I tifosi di Inter e Milan, per diverse ragioni, hanno ben fresco in mente il tempo di recupero concesso dall'arbitro Orsato durante il derby di due settimane fa. In pratica il direttore di gara ha prolungato il recupero stesso per perdite di tempo che sono avvenute dopo il 90'. Lo stesso è avvenuto, ad esempio, anche nella gara tra Milan ed Empoli di domenica scorsa. 

Il motivo è semplice, anche se non è ancora diventato regola in Serie A. Una partita dura 90 minuti per intero ma il tempo effettivo di gioco è attestato nel campionato italiano sui 56 minuti e 57 secondi, come riporta 'L'Avvenire'. I dati Opta ci raccontano che almeno il dato è in crescita rispetto all'anno scorso, dove si è giocato mediamente per 55 minuti e 31 secondi a gara. 

In tal senso si dovrebbe stabilire una norma comune, visto che al momento è la discrezionalità del singolo arbitro a decidere sul fatto in questione. Il risultato è che a fine campionato ci saranno squadre che hanno giocato effetivamente molto meno di altre ed in tal senso è molto interessante una statistica.

La partita dove si è disputato più tempo effettivo è stata Crotone-Juventus, con 66 minuti e 16 secondi di gioco. La più corta invece è stata Sampdoria-Cagliari, con soli 45 minuti e 52 secondi. Un divario di 20 minuti che fa capire la disparità di trattamento, involontario, che le squadre subiscono nel corso del campionato.

La domanda che adesso si stanno ponendo tutti è: si arriverà a guardare al tempo effettivo di gioco come una regola? In tal senso nessuno fa pressione dall'altro, dall'IFAB, che prende le decisioni per la FIFA in tal senso. In Italia il designatore Messina ha manifestato interesse verso l'argomento ma poco si potrà fare solo in territorio nazionale. L'obiettivo è rimandato ai prossimi mesi.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità