Tennis, coppia ucraino-russa: "Siamo amici, nulla è cambiato"

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Tennis, coppia ucraino-russa:
Tennis, coppia ucraino-russa: "Siamo amici, nulla è cambiato" (Getty Images)

"Siamo amici e giochiamo insieme i tornei di doppio da diversi anni, per noi non è cambiato nulla dopo le vicende della guerra. Siamo tennisti, non facciamo politica". Parlano così il tennista russo Yan Bondarevskiy, 22 anni, e quello ucraino Oleg Prihodko, 24, alla fine del loro match di doppio all'Atp Challenger "Internazionali Citta' di Vicenza".

Mentre i rispettivi Paesi sono in guerra, la coppia russo-ucraina ha battuto con il punteggio di 6-3, 3-6 10-7 il duo formato dall'azzurro Marco Bortolotti e dallo spagnolo Sergio Martos Gornes, accendendo alle semifinali, dove incontrerà il duo tutto italiano Matteo Gigante-Francesco Passaro.

VIDEO - Carlos Alcaraz, numeri di un fenomeno

"La mia fidanzata è russa - ha confidato Prihodko - e in Russia ho anche tanti amici. I miei parenti sono invece tutti rimasti in Ucraina, nessuno di loro ha lasciato il Paese, nessuno è fuggito". Lui però non ha intenzione di fare rientro in Ucraina: "Potrei correre il rischio di essere chiamato a fare il servizio militare. In realtà già da qualche stagione io mi alleno durante tutto l'anno in Spagna, anche per questioni climatiche, e per il momento continuerò a farlo".

Sul fatto che una coppia russo-ucraina nello sport possa essere vista come un messaggio di pace, Prihodko risponde: "Probabilmente è così, ma vogliamo evitare di parlare di politica, ci concentriamo solo su quanto stiamo facendo, che è poi anche il nostro lavoro".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli