Tennis, Djokovic ribadisce il no al vaccino anti-Covid: “Non sono vaccinato e non intendo vaccinarmi”

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Djokovic vaccino covid
Djokovic vaccino covid

Il tennista serbo Novak Djokovic ha ribadito di non aver ricevuto il vaccino e di non aver alcuna intenzione di vaccinarsi contro il Covid. Per questo motivo, il campione che ha recentemente trionfato a Wimbledon non parteciperà agli US Open.

Tennis, Djokovic ribadisce il no al vaccino anti-Covid

Il tennista serbo Novak Djokovic ha conquistato il suo settimo titolo al torneo di Wimbledon nella giornata di domenica 10 luglio. A poche ore dal rinnovato trionfo nel Regno Unito, il tennista ha ribadito la sua decisione di non vaccinarsi contro il Covid.

Oltre a confermare di non voler aderire alla campagna vaccinare contro il SARS-CoV-2, Djokovic ha anche affermato di non nutrire quasi nessuna speranza di riuscire a entrare in possesso di un’esenzione medica che gli consenta di partecipare ai prossimi tornei che si terranno negli Stati Uniti d’America. Per entrare nel Paese e quindi per accedere agli US Open, infatti, è obbligatorio dimostrare di essere vaccinati contro il coronavirus.

Djokovic: “Non sono vaccinato e non intendo vaccinarmi”

Nello specifico, a del vaccino anti-Covid, il tennista ha dichiarato ai media serbi quanto segue: “Non sono vaccinato e non intendo vaccinarmi, quindi l’unica buona notizia per me sarebbe l’abolizione del divieto di ingresso negli Stati Uniti per chi non è vaccinato. Non sono sicuro che nel mio caso sarà possibile un’eccezione – e ha aggiunto –. Sono in vacanza e intendo riposare nelle prossime settimane, al termine di un periodo faticoso di alcuni mesi. C’è stato molto tennis e sono felice per questo. Ho ottenuto quello che volevo”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli