Tevez attacca il calcio cinese: "Non colmeranno il gap nemmeno in 50 anni"

Neymar, secondo quanto rivelato da Football Leaks, dopo il trasferimento al PSG guadagnerà quasi 37 milioni di euro all'anno. Solo Tevez è più ricco.

Approdato allo Shanghai Shenhua nel dicembre del 2016 per diventare la grande stella di un campionato che sta facendo di tutto per diventare sempre più competitivo, Carlos Tevez, a ormai quasi un anno dall’inizio della sua nuova avventura, non sembra ancora essere riuscito ad apprezzare appieno la realtà cinese.

A spingere l’Apache, che non sta vivendo un momento di grandissima forma (tanto da essere aspramente criticato dal suo allenatore e dai suoi tifosi) un ingaggio da 40 milioni di euro a stagione e la possibilità di diventare il giocatore più pagato del pianeta, a quanto pare però, nemmeno questa cifra esorbitante l’ha aiutato a farsi una buona idea dei suoi nuovi colleghi.

L’ex attaccante di Juventus e Boca Juniors, parlando a SFR, ha spiegato: “In Europa o in Sudamerica si inizia a giocare fin da piccoli, in Cina non è così, le cose vanno in maniera diversa”.

Secondo Tevez, nonostante i grandi investimenti e le tante stelle attirate a suon di milioni, il calcio cinese non è nemmeno lontanamente vicino a colmare il gap con quelli di Europa e Sudamerica: “Dal punto di vista tecnico qui non sono molto bravi, è un calcio diverso. Credo che non riusciranno a colmare la distanza nemmeno in 50 anni”. 

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità