Tokyo 2020, Baalla come Tyson: prova a mordere l'avversario

·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Ha provato ad emulare il morso di Mike Tyson all'orecchio di Evander Holyfield, è successo anche questo nel torneo olimpico di pugilato a Tokyo. Protagonista il marocchino Youness Baalla il quale, in preda alla frustrazione per l'incontro valido per i sedicesimi di finale dei pesi massimi ormai perso, ha tentato di azzannare al volto nel terzo ed ultimo round il suo avversario, il neozelandese David Nyika, che si è prontamente ritratto lamentandosi con l'arbitro che non ha però sanzionato il comportamento del pugile nordafricano.

L'incontro è stato regolarmente vinto dal neozelandese che a fine gara ha così commentato l'accaduto: "Non pensavo che l'avrebbe fatta franca. Ha cercato di mordermi lo zigomo. Per fortuna aveva il paradenti e io ero un po' sudato. Ero stato già morso una volta al petto ai Giochi del Commonwealth della Gold Coast. Ma dai, queste sono le Olimpiadi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli