Tokyo 2020, violati protocolli covid: espulsi due judoka georgiani

·1 minuto per la lettura

Due judoka georgiani sono stati espulsi dai Giochi di Tokyo 2020 per aver lasciato il Villaggio olimpico degli atleti e visitare la città, violando i rigidi protocolli anti-covid imposti dagli organizzatori. Ai due atleti, Vazha Margvelashvili e Lasha Shavdatuashvili, entrambi medaglia d'argento, è stato ritirato l'accredito, come hanno spiegato rappresentanti del Comitato organizzatore. Le regole per gli atleti sono incluse all'interno di specifici manuali, noti come 'playbook', in cui viene indicato che gli atleti "devono lasciare il proprio alloggio solo per recarsi nei luoghi di gioco ufficiali e in luoghi aggiuntivi limitati e indicati nel piano attività". I due atleti sono stati notati con indosso le uniformi della squadra georgiana, mentre scattavano foto vicino alla Tokyo Tower insieme ad altre persone.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli