Tom Cruise va in escandescenza sul set di "Mission Impossible"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Sul set di "Mission Impossible 7" Tom Cruise ha perso le staffe e ha urlato contro due membri della troupe che non rispettavano le misure anti-Covid.

L'audio dell'attore, registrato di nascosto, è stato pubblicato dal tabloid britannico Sun.

"Stiamo creando migliaia di posti di lavoro", urlava la star del film, “Non voglio mai più vederlo! Mai! E se succede di nuovo siete licenziati". Tom Cruise era sul set di Londra quando ha visto due persone della troupe vicine in piedi davanti allo schermo di un computer, in violazione del protocollo anti-Covid che richiede di stare a più di un metro e mezzo di distanza gli uni dagli altri.

GUARDA ANCHE: Tom Cruise noleggia due navi da crociera per «Mission: Impossible 7»

Nell’audio l'attore era preoccupato per i lavoratori del cinema e dello spettacolo che, a causa delle continue interruzioni del film per il Covid, rischiano di rimanere a casa senza stipendio: "Ditelo pure alle persone che stanno perdendo le proprie case perché la nostra industria sta fallendo: non ci sarà cibo sulle loro tavole né potranno pagare per il college", si sentiva nella registrazione.

Le riprese del settimo film della serie iniziate a Venezia, erano state interrotte a febbraio a causa del dilagare della pandemia. Erano poi ricominciate a settembre tra Italia, Norvegia e Inghilterra, e interrotte di nuovo a ottobre dopo che a Roma 12 membri della troupe erano risultati positivi.

GUARDA ANCHE: Tom Cruise nello spazio a ottobre 2021