Tomori convince il Milan: la decisione sul riscatto dal Chelsea

Daniele Longo
·1 minuto per la lettura

Classe, velocità, personalità e forza fisica. La prestazione offerta da Fikayo Tomori contro la Fiorentina ha dimostrato la bontà della scelta fatta dal Milan nel mercato di gennaio. Puntare su un giocatore che aveva totalizzato una sola presenza in stagione con il Chelsea poteva sembrare una scommessa ma non per Frederic Massara che seguiva da diversi anni la crescita di questo ragazzo nato 23 anni a Calgary in Canada ma con passaporto inglese.

DECISIONE SUL RISCATTO - Secondo quanto appreso da calciomercato.com, il Milan ha deciso di riscattare Fikayo Tomori dal Chelsea. Il potenziale fatto vedere in questi primi due mesi in rossonero è di alto livello e giustifica un investimento così importante. Frederic Massara e Paolo Maldini proveranno a chiedere uno sconto sui 28 milioni pattuiti in sede di trattativa con il Chelsea ma se non ci dovessero essere aperture il club rossonero andrà a Londra con la liquidità necessaria per finalizzare l'acquisizione del cartellino. Chiaramente servirà anche l'assenso del giocatore che al Chelsea è cresciuto ed è legato da un sentimento forte ma che al Milan sta trovando quello spazio e quella considerazione che gli era mancata nell'ultimo anno vissuto nella capitale inglese. Senza dimenticare che i rossoneri hanno ancora un tesoretto per il difensore centrale che non ha speso la scorsa estate e potrebbe essere ulteriormente incrementato dai proventi derivanti dalla qualificazione alla prossima Champions League.