Torino-Hart, Mihajlovic allarga le braccia: "Non possiamo comprarlo"

Dopo la pesante sconfitta contro il Napoli, Mihajlovic chiede risposte al Torino contro il Genoa: "Mi aspetto una gara seria, basta mezze seghe".

Il Torino non ha perso le speranze di riuscire a trattenere Joe Hart. E' chiaro il pensiero di Sinisa Mihajlovic sul futuro del portiere della nazionale inglese, pensiero espresso nella conferenza-stampa che precede la sfida casalinga col Crotone.

"Hart? Siamo molto contenti di lui e vorremmo che rimanesse, ma siamo tutti consapevoli che non possiamo comprarlo, solo chiederlo in prestito". L'unica strada a disposizione del Torino, insomma, è quella di richiedere al Manchester City, proprietario del cartellino, il rinnovo della cessione a titolo temporaneo.

In tema di formazione Mihajlovic regala un indizio sulla difesa: "Penso che domani giocherà Carlao. In queste partite, se non ci saranno imprevisti, lo proveremo per capire quanto potremo puntare su di lui in futuro".

In mediana mancherà per squalifica Acquah: "E' un calciatore diverso dagli altri centrocampisti che ho in rosa. Cercheremo un'alternativa ma - assicura Mihajlovic - non cambierà nulla nel nostro modo di giocare".

Assieme al gruppo si sta allenando da qualche giorno Milinkovic-Savic, portiere di grande avvenire e fratello minore del laziale: "Ha molte cose da migliorare, ma ampi margini di crescita e grande personalità. Ringrazio la società che ha permesso a lui e a Lyanco di essere già qui con noi in modo da guadagnare tempo in vista della prossima stagione".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità