Torino-Inter 2-2: Frenata nerazzurra, un miraggio la Champions

Il pareggio esterno contro il Torino complica non poco i piani dell'Inter di Stefano Pioli: se il Napoli vince, nerazzurri a -8 dal 3° posto...

Occasione persa per l'Inter che non va oltre il 2-2 sul campo del Torino e rischia di scivolare a - 8 dal terzo posto in caso di vittoria del Napoli contro l'Empoli. Risultato giusto quello maturato all'Olimpico dopo una gara combattuta, intensa e con frequenti capovolgimenti di forte. In ombra gli attesissimi Belotti e Icardi.

Mihajlovic ritrova Zappacosta a destra e preferisce il rientrante Molinaro a Barreca dall'altra parte. A centrocampo maglia da titolare a sorpresa per Acquah, riposo per Benassi. Davanti confermati Iturbe e Ljajic insieme a Belotti, ancora fuori Iago Falque. Pioli dà fiducia per la terza gara consecutiva allo stesso undici con Medel in difesa, la coppia Gagliardini-Kondogbia in mezzo e Banega dietro Icardi.  Partono dalla panchina Murillo, Joao Mario e Brozovic. 

Entrambe le squadre iniziano su ritmi piuttosto alti ma è l'Inter a farsi vedere con maggiore pericolosità in area granata grazie alle sgroppate di Perisic a sinistra e agli inserimenti di Gagliardini. Con il passare dei minuti il Torino prende le misure ai nerazzurri e cerca di ripartire soprattutto con Iturbe, molto più attivo di Ljajic. Mentre Belotti e Icardi faticano a ricevere palloni giocabili in area avversaria.

La partita resta piacevole con frequenti capovolgimenti di fronte ma a trovare il vantaggio è l'Inter con Kondogbia che, al termine di un'azione di forza nell'area granata, beffa un Hart nell'occasione tutt'altro che incolpevole. Vantaggio quelo nerazzurro che dura meno di cinque minuti dato che sugli sviluppi di un corner Baselli sfrutta al meglio la spizzata di Moretti e appoggia in rete il pallone dell'immediato pareggio. Si va all'intervallo sull'1-1. Risultato sostanzialmente giusto al termine di 45 minuti di grande intensità ma senza grandi occasioni.

In avvio di ripresa lo spartito della gara non cambia ma il Torino parte meglio dell'Inter e sfiora il vantaggio con Belotti su cui Handanovic si supera di piede prima che Lukic venga chiuso in corner, vantaggio che arriva poco dopo quando Acquah indovina il tiro a giro su cui il portiere sloveno non può nulla. Pioli invece perde Medel per infortunio e sostituisce Banega con Eder ma il goal del pareggio lo firma Candreva che sfrutta un altro erroraccio di Hart.

Nel finale Mihajlovic toglie Iturbe e Ljajic per Iago Falque e il giovane Boyè, che mette in apprensione la difesa dell'Inter almeno in un paio di occasioni. Il risultato però, nonostante qualche tentativo disperato degli ospiti (bravissimo Hart su Eder) non cambia più. All'Olimpico finisce 2-2.

I GOAL

27' KONDOGBIA 0-1 - Il centrocampista francese vince un paio di contrasti nell'area granata e da posizione defilata beffa Hart con un potente rasoterra.

33' BASELLI 1-1 - Sugli sviluppi di un corner Moretti appostato sul primo palo spizza il pallone per Baselli che tutto solo a centro area non può sbagliare il tap in di testa.

59' ACQUAH 2-1 - Splendido tiro a giro del centrocampista che trova il secondo palo e batte un incolpevole Handanovic.

62' CANDREVA 2-2 - Candreva sfrutta al meglio un'uscita a vuoto di Hart e mette dentro il goal dell'immediato pareggio.

I MIGLIORI

TORINO: ACQUAH

Mihajlovic lo lancia a sorpresa al posto del titolare Benassi e il centrocampista, oltre alla solita grinta, ci mette una tecnica che non ti aspetti realizzando pure lo splendido goal del momentaneo 2-1.

INTER: KONDOGBIA

L'aria dell'Olimpico di Torino deve fare particolarmente bene al centrocampista francese che, proprio contro i granata, l'anno scorso aveva realizzato il suo primo e fin qui unico goal in Serie A. Tanti i palloni recuperati.

I PEGGIORI

TORINO: HART

La papera in occasione del goal di Kondogbia è troppo evidente, l'uscita che costa il pareggio di Candreva decisamente avventata. Per il portiere inglese è una serata da dimenticare.

INTER: PERISIC

Colpevole in occasione dell'1-1 granata quando perde la marcatura di Baselli, nel finale spreca due clamorose palle goal che potrebbero regalare una vittoria fondamentale all'Inter.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità