Torino, Juric: 'Ecco quando rientra Belotti. Pellegri è il post-Gallo? No...'

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·3 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Alla vigilia di Torino-Spezia, il tecnico granata Ivan Juric ha presentato in conferenza stampa la partita:

“Lo Spezia ha fatto benissimo il girone di ritorno, è una squadra piena di talenti e tecnica. Thiago Motta ha creato una squadra ottima e per questo sarà una partita molto difficile”.

Sugli infortunati: “Mandragora sta bene, penso giocherà dall’inizio, Pobega invece ha un problema alla caviglia e non penso ci sarà. Praet ha fatto tutta la settimana allenandosi con noi, domani andrà in panchina e spero di farlo entrare a partita in corso. Belotti? E’ un infortunio da una decina di giorni di stop, salterà queste tre partite ravvicinate, poi penso che potrà tornare a disposizione per le ultime gare di campionato”.

Juric ha poi parlato di Ricci: “Ricci deve diventare un centrocampista completo, è arrivato mettendosi in discussione. Deve migliorare sotto certi aspetti per diventare completo, ma devo dire che sono soddisfatto per quello che sta facendo, per come sta interpretando le gare”.

Juric ha poi parlato del campionato di serie A in generale: “Questo campionato mi è piaciuto molto, ci sono tanti allenatori che cercano di dominare le partite. Ci sono quelli che hanno più o meno lo stile nostro che deriva da Gasperini, poi ci sono quelli che vogliono dominare la partita giocando in maniera un po’ diverso come Italiano. Secondo me la serie A sta diventando sempre più difficile, è stato un bel campionato finora anche se non ancora al top perché i grandi campioni giocano all’estero”.

Sulla scelta in attacco tra Pellegri e Sanabria: “Chi giocherà in attacco domani? Devo ancora decidere tra Pellegri e Sanabria. Pellegri deve partire dal basso, il periodo al Monaco e gli infortuni non gli hanno giovato ma sta lavorando come un pazzo per crescere. Penso che con la Lazio ha fatto bene, ha fatto anche un grande gol, poi deve migliorare dal punto di vista della gestione. Credo che con questa voglia possa recuperare il tempo perso. Ma questa settimana ha fatto bene anche Sanabria per quello ho il dubbio”.

Ancora su Pellegri: "Se il Toro con Pellegri ha già in casa il post Belotti? No. Non abbiamo ancora affrontato l’argomento".

Su Seck: “ In questi mesi ho visto passi in avanti, voglio dargli più spazio. E’ un ragazzo giovane che anche alla Spal non era titolare fisso, ma l’ho visto crescere”.

Sulla crescita della squadra: “Tanti giocatori quest’anno sono cresciuti, tutti quelli che pensavo che potesse migliorare. Il lavoro dei direttore sportivi è questo: metterti a disposizione giocatori che hanno un grande potenziale e possono crescere. Quest’anno ho visto tanti crescere”.

Juric è poi tornato sulla questione portiere: “Per me Milinovic-Savic quest’anno ha fatto benissimo, ha fatto un periodo ottimo con un periodo negativo dopo il Covid ma secondo me ha fatto bene considerando che era il primo anno che giocava. Adesso sta giocando Berisha che anche lui sta facendo bene, poi per il futuro vedremo”.

Infine, Juric ha poi parlato su Aina: “Dopo la Coppa d’Africa non l’ho visto bene, adesso è da un po’ che posso scegliere chi far giocare tra lui e Singo sulla fascia. Prima invece c’è stato un periodo in cui non lo consideravo e avevo solo Singo sulla destra”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli