Torino, mangia per errore un fungo velenoso: salva per miracolo

(AP Photo/Jens Meyer)
(AP Photo/Jens Meyer)


Una donna torinese di 57 anni è stata operata d'urgenza subendo un trapianto di fegato dopo che ha consumato per errore un Amanita Phalloides, fungo fra i più velenosi e spesso letale.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Era stato il marito a cogliere i funghi nelle campagne piemontesi. Né lui né la moglie, tuttavia, potevano immaginare che non fossero commestibili. Se ne sono accorti dopo cena, quando entrambi hanno cominciato a sentirsi male e hanno chiamato un'ambulanza che li ha portati al Pronto Soccorso di Chivasso. La donna, però, "continuava a peggiorare sensibilmente", hanno detto i medici della Città della Salute di Torino: è stata trasferita prima in Rianimazione e poi in Terapia intensiva epatologica a causa di una necrosi epatica acuta che non le avrebbe lasciato scampo.



Lunedì 25, poi, dopo tre giorni di ospedale, la notizia: la paziente, affetta da un'insufficienza epatica acuta, è stata trasferita nuovamente di reparto, questa volta in Rianimazione 2, ed inserita in lista d'attesa per trapianto di fegato in "super urgenza nazionale".


GUARDA IL VIDEO: Elettricità dai funghi? Sembra sia possibile


"Avrebbe avuto 48 ore di vita massimo" se un fegato non si fosse reso disponibile quella stessa notte, hanno spiegato i sanitari. La donna è stata operata e per i medici "l'intervento è tecnicamente riuscito e ora la paziente è in fase di recupero, ricoverata nella Terapia intensiva".

Il marito, intanto, è ancora ricoverato a Chivasso con un lieve danno epatico e un danno renale acuto.


Potrebbe interessarti anche...