Torino, Sirigu è sul mercato: la Juve ci prova, il Genoa lo tenta

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Nel ’68 c’erano Lido Vieri e Giorgio Ferrini a rappresentare il Torino nell’Italia campione d’Europa, nel 2021 quest'onore lo hanno invece avuto Salvatore Sirigu e Andrea Belotti. Se 43 anni la squadra granata ripartì proprio dai suoi campioni Azzurri, stavolta invece potrebbe accadere l’esatto contrario: sia il portiere che il centravanti potrebbero non essere più sotto la Mole alla ripresa del campionato. In attesa di novità per il Gallo, l'addio dell'estremo difensore è certo.

JUVE O GENOA - La Juventus è alla caccia di un vice di Wojciech Szczęsny e ha messo nel mirino proprio Sirigu, che trasferendosi in bianconero non dovrebbe neppure cambiare città, anche se rischierebbe di trascorrere molto più tempo in panchina anziché in campo. Giocherebbe invece titolare al Genoa, società con cui i contatti sono stati già avviati. “Sarebbe assolutamente un gran nome per la porta” ha dichiarato a tal proposito il ds rossoblù Francesco Marroccu. Proprio il Genoa è la squadra al momento in vantaggio nella trattativa, con l’estremo difensore che sembrerebbe gradire la destinazione proprio perché allettato dalla possibilità di continuare a giocare titolare. E’ invece in ritardo il Cagliari, club a cui Sirigu non direbbe di no (il portiere è molto legato alla sua Sardegna e vi si trasferirebbe volentieri), ma che cercherà un nuovo numero 1 solamente nel caso in cui Alessio Cragno dovesse essere ceduto.

ROTTURA CON IL TORINO - Prendere Sirigu per il Genoa, la Juventus, il Cagliari o un’altra eventuale società sarebbe un vero affare anche dal punto di visto economico, considerato che il Torino potrebbe lasciar partire il portiere anche a parametro zero: da un anno l’estremo difensore sardo ha infatti rotto con la società granata e i rapporti sono diventati sempre più tesi. La sua cessione è diventata inevitabile: ora resta da capire solamente quale sarà la sua prossima squadra.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli