Tornado Napoli in trasferta contro le big: quattro successi tra Roma e Milano

Dieci punti separano Juventus e Napoli, rispettivamente capolista del campionato di Serie A e terza forza del torneo. La matematica impossibilità di conquistare il titolo non c'è ancora, ma probabilmente nessun azzurro pensa allo Scudetto, oramai, per il sesto anno consecutivo, di proprietà dei bianconeri.

A differenza della Juventus, il Napoli non è riuscito a fare la voce grossa contro diverse piccole: basti pensare ai pareggi contro Sassuolo, Pescara e Palermo, non accettabili quando di fronte c'è una Madama che non sbaglia praticamente mai un colpo, con rarissimi casi diluiti durante tutto l'arco dell'annata.

In più il Napoli è caduto contro la stessa Juventus e in casa contro la Roma. Pochi passi falsi, ma abbastanza per un distacco di dieci punti dalla Juventus. E dire che la stagione dei partenopei è veramente da record, probabilmente da vera lotta allo Scudetto fino alla 38esima prima del grande ritorno bianconero contiano-allegriano.

C'è sopratutto un dato a far riflettere riguardo il livello raggiunto dal Napoli con Maurizio Sarri. Gli azzurri, infatti, sono riusciti ad eguagliare un traguardo registratosi solo nella prima stagione del post guerra, grazie al Grande Torino: allora la squadra di Valentino Mazzola riuscì a battere in trasferta Lazio, Roma, Milan e Inter, tutte le big delle due più grandi città italiane.

Napoli celebrating Serie A

Il Napoli 2016/2017 è stato corsaro sui campi di tutti, superando l'Inter 1-0 nell'ultimo turno di campionato, la Lazio 3-0, la Roma e il Milan 2-1. Rossoneri e nerazzurri, tra l'altro, sono stati battuti sia all'andata che al ritorno: enplein che mette in mostra la decadenza delle due meneghine e la crescita dei partenopei.

Quel Torino, per fare un esempio, vinse il campionato con dieci punti di distacco, proprio sulla Juventus; arrivò terza invece la sorpresa Modena. Lazio e Roma delusero ampiamente, come Inter e Milan nell'attuale stagione. I tempi sono cambiati, battere le quattro grandi di Roma e Milano non basta più.

Il 2017/2018 sarà l'anno del Napoli? Gli azzurri si sono migliorati nuovamente, ma loro, come le altre contendenti, dovranno fare i conti, ancora una volta, con la Juventus. I bianconeri partiranno super favoriti, le altre big proveranno a spezzare un dominio incredibile senza precedenti nella storia del calcio italiano.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità