Totti: "Tornare alla Roma con altra proprietà? Mai dire mai"

Adx

Roma, 15 gen. (askanews) - "Tornare alla Roma con un'altra società e con un altro ruolo? Mai dire mai! Perchè il dirigente non me l'hanno fatto fare? Perchè ero ingombrante!" Francesco Totti si racconta a Dazn. Nel corso dell'intervista concessa a Diletta Leotta, l'ex capitano della Roma ha toccato tanti temi tra i quali quello del futuro: "Procuratore è una parola vecchia, passata: ma mi piacerebbe fare lo scouting di giovani... non faccio nomi ma di giovani interessanti ce ne sono parecchi, anche italiani. Io mi metto sempre in gioco, mi piace conoscere quello che c'è al di là. Il futuro sicuramente riserva cose positive: voglio vedere cosa riserva a me". Sul passato da dirigente aggiunge: "Da calciatore ero più espansivo, ero più me stesso; da dirigente devi essere più pacato, stare attento a quello che dici, a contro chi dici... le parole sono fondamentali. Parecchie partite avevo voglia di spogliarmi e scendere in campo. Avrei potuto dire ancora la mia". Sulla fine con la Roma: "Io ho sempre avuto la passione: quando c'è quella per un giocatore è tutto. Quando lo fai con la determinazione, con la voglia, con la spensieratezza, poi ti vengono cose che non avresti mai immaginato.... poi la fine deve arrivare. E' arrivata un po' inaspettata, ma giusta. Ora l'ho metabolizzata, ma c'ho messo due anni, perchè non è stata una scelta mia".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...