Tour per negazionisti in reparti Covid, la provocazione di un primario

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(AP Photo/Alessandra Tarantino)
(AP Photo/Alessandra Tarantino)

La rabbia e la frustrazione lasciano il posto al sarcasmo nel post di un primario dell'ospedale di Rivoli, in provincia di Torino. Ai negazionisti del Covid-19, Michele Grio, direttore del reparto di Anestesia e Rianimazione, rivolge un invito-provocazione su Facebook.

“No no, è tutto vuoto, ho fatto sdraiare i miei medici ed i miei infermieri giusto per fare le foto, le buste le indossiamo per la cellulite. Non dormiamo perché ormai siamo avanti con l’età e passiamo le giornate seduti mangiando e bevendo. Non ci credete? Bene, la TourinGrio organizza da domani tour guidati in Rianimazione e nei reparti Covid”, scrive.

GUARDA ANCHE: Gli ospedali in difficoltà

Forse vedere con i propri occhi l'inferno che si vive in ospedale in questa pandemia potrebbe far cambiare idea ai molti che negano sia così: "Sarà per me un piacere farvi personalmente da guida e condurvi in un piacevolissimo viaggio in quello che per noi è un girone dantesco, ma per voi giustamente è esagerato", continua il medico.

Il post, condiviso centinaia di volte, si conclude con un’ultima amara ironia: "Ah, dimenticavo, io mi bardo con tuta, maschera e calzari, a voi non servono ma tengo libero un letto con ventilatore meccanico e monitoraggio continuo multiparametrico molto invasivo. Nel gabinetto, perché lo sgabuzzino l’ho già impegnato".

GUARDA ANCHE: La disperazione del personale medico in Belgio