Tra rinnovi e acquisti per il Milan prosegue il braccio di ferro con Raiola

Omar Abo Arab
·1 minuto per la lettura

Molto del futuro del Milan, tra importanti rinnovi di contratto e nuovi acquisti, passerà dal lavoro di Mino Raiola. Con il potente procuratore, però, al momento c'è una situazione di tensione dovuta (ancora) alla questione che riguarda il rinnovo di contratto di Gigio Donnarumma, per un accordo che sembra lontano nonostante i 5 anni a 8 milioni (bonus compresi) a stagione messi sul piatto dal club rossonero.

Gianluigi Donnarumma | Marco Luzzani/Getty Images
Gianluigi Donnarumma | Marco Luzzani/Getty Images

Il tira e molla tra Maldini e Massara da una parte, e Raiola, dall'altra, sta facendo aumentare i timori del Milan - spiega Calciomercato.com - di poter perdere a parametro zero uno dei portieri più forti (e giovani) al mondo. Il caso Donnarumma porta con sé anche i discorsi su Alessio Romagnoli, con il contratto in scadenza nel 2022 e la richiesta di un adeguamento dell'attuale ingaggio da 3,5 milioni, oltre all'inserimento di una clausola di rescissione. C'è poi il prolungamento di Zlatan Ibrahimovic, con il contratto che scade il prossimo giugno, con il Milan che vuole mantenere lo stesso ingaggio senza sforare il tetto dei 4 milioni di euro.

Zlatan Ibrahimovic | Gabriele Maltinti/Getty Images
Zlatan Ibrahimovic | Gabriele Maltinti/Getty Images

Equilibri (difficili) da mantenere anche in vista dei nuovi acquisti, visto che il club rossonero segue gli attaccanti di Psv e AZ Alkmaar Donyell Malen e Myron Boadu, entrambi assistiti dal potente procuratore. E ad ogni modo, il Milan, non vuole perdere altro tempo prezioso.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A.