Trentin ancora amaro: "Una mela verde non diventata rossa"

Adx
Askanews

Roma, 30 set. (askanews) - "La medaglia d'argento è ancora amara il giorno dopo, come una mela verde che non è ancora diventata rossa". E' il commento di Matteo Trentin, secondo ai Mondiali di ciclismo su strada, ai microfoni di Radio Anch'io Lo sport su Radiouno. "Ci sono state parecchie imperfezioni sul percorso - aggiunge l'azzurro - ci siamo giocati una maglia iridata che purtroppo non è arrivata. Era tanto che non si vedeva un'Italia così determinata, è stato merito del ct Davide Cassani, che è riuscito a creare una squadra così unita". "Forse - aggiunge Trentin - l'anno prossimo non sarò della partita perche' sarà un Mondiale per scalatori. Prenoto la rivincita in Belgio tra due anni".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...