Trento sbanca Patrasso, Brienza divide i meriti

·1 minuto per la lettura

Una sontuosa Dolomiti Energia Trentino passa di voglia e cattiveria anche sul campo del Promitheas Patrasso e coglie il sesto successo in sei partite di 7DAYS EuroCup: i bianconeri vincono 80-89 il Round 7 e ottengono il passaggio alle Top 16 al termine di un match combattuto con le unghie e con i denti, in cui gli ospiti nonostante le assenze (Pascolo e Mezzanotte), gli acciacchi (Williams solo 5’ in campo per un fastidio muscolare alla zona posteriore della coscia) e i problemi di falli diffusi riescono a portare a casa altri due punti di qualità e carattere. "Siamo davvero contenti di questa prestazione e di questa vittoria, non era facile perché il Promitheas ha giocato una buona partita e perché abbiamo avuto tanti problemi tra situazioni di falli commessi e qualche acciacco – ha detto il coach bianconero Brienza -. Siamo andati oltre alle assenze e alle difficoltà, combattendo uniti e concentrati per 40’ in attacco e in difesa: sono felice per i giocatori, che hanno meritato questo successo e combattuto per tutte la partita per proseguire il buon momento che stiamo vivendo, e per il club perché ottenere questa qualificazione alle Top 16 era un obiettivo importante che siamo stati bravi a centrare".