Treviso, mamma si getta dal ponte col figlio: lei muore, il bimbo è grave

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Tragedia nel Trevigiano. Nella tarda serata del 20 febbraio a Vidor, lungo il ponte sul fiume Piave, una 31enne di Fanzolo di Vedelago, con chiari intenti suicidi, si è gettata dall'arcata del ponte, in località Pederobba: per lei non c'è stato nulla da fare mentre il figlio di un anno e mezzo con cui si è tuffata nel vuoto è riuscito a salvarsi, nonostante alcune gravi fratture riportate su tutto il corpo. 

Il volo dall'arcata al greto è di circa una trentina di metri. A lanciare l'allarme sono stati alcuni automobilisti di passaggio, vedendo l'auto della donna, una Lancia Y, ferma in sosta. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, i vigili del fuoco e medico e infermieri del Suem 118.

LEGGI ANCHE: Treviso, padre uccide il figlio di due anni e poi si suicida

Il bimbo è stato portato d'urgenza al Ca' Foncello di Treviso. Mamma e figlio, stando a quanto ricostruito dai carabinieri, erano diretti a Caerano, dove vivono i genitori della donna: erano attesi per le 19.30. I nonni, preoccupati per la sorte del piccolo e della figlia, hanno tentato inutilmente di chiamarla ma il telefono era irraggiungibile.

E' così scattato l'allarme alle forze dell'ordine e sono state diramate le ricerche, conclusesi tragicamente attorno alle 22.30 con il ritrovamento dell'auto e, alle 23, del cadavere della donna e del corpicino in fin di vita del piccolo. 

VIDEO - Coppia muore su monti lombardi, il video del luogo della tragedia