Tuffi: Cagnotto e Dallapè a Tokyo 2020 come “mamme olimpiche”?

“Fare l’Olimpiade  da mamme sarebbe bellissimo. Lei pare proprio irremovibile ma chissà che non riesca a convincerla” ha detto Francesca Dallapé.

Dopo aver conquistato la medaglia di bronzo dal trampolino di 3 metri e quella d’argento nel trampolino sincro in coppia con Francesca Dallapé Tania Cagnotto ha annunciato l’addio pochi mesi dopo le Olimpiadi di Rio 2016. La più grande tuffatrice italiana della storia, a 31 anni, ha appeso il costume al chiodo. Ma siamo sicuri che sarà così?

Ad agosto, infatti, la tuffatrice bolzanina ha annunciato su Instagram di aspettare un figlio. E a molti è tornata in mente una battuta che Tania aveva fatto a maggio, quando aveva partecipato alla sua ultima gara a Torino. “Francesca mi ha detto “sbrigati a fare un figlio” così saremo in tempo per preparare il sincro per i Giochi di Tokyo 2020″ aveva detto, scherzando, Tania Cagnotto. Ma ora quella che era una battuta potrebbe assumere tutto un altro sapore.

Sulle pagine di Oggi, infatti, parla proprio Francesca Dallapé, che torna sulla battuta di Tania. “L’ho detto a Tania: hai tutto il tempo di fare un figlio anche tu, poi riprendiamo insieme ad allenarci per Tokyo 2020. Fare l’Olimpiade  da mamme sarebbe bellissimo. Lei pare proprio irremovibile ma chissà che non riesca a convincerla. Ci sono una storia e un’amicizia troppo speciali dietro la nostra coppia. Poi è bello pensare che le nostre figlie avranno solo otto mesi di differenza” ha detto Francesca.

Sì, perché la Dallapé a Rio 2016 era già incinta e ora sta rimettendosi in forma. Tania, invece, partorirà a gennaio e, dunque, avrebbe teoricamente 2 anni e mezzo per tornare sul trampolino insieme alla sua amica di sempre. Al momento, da quel che dice Francesca, Tania non pensa a tornare alle gare. Ma si sa quanto sia difficile smettere, quanto sia forte la voglia di tornare a mettersi in gioco e, poi, se è la tua migliore amica a chiedertelo, riesci a dire di no? Insomma, il sogno di vedere le mamme volanti a Tokyo è un sogno, ma potrebbe diventare realtà.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità