Tutta l'emozione di Turati: "Sono un po' sconvolto, Buffon mi ha detto 'bravissimo'"

Il portiere classe 2001 del Sassuolo è protagonista per i neroverdi nel 2-2 contro la Juventus: "Emozione incredibile e soddisfazione enorme".
Il portiere classe 2001 del Sassuolo è protagonista per i neroverdi nel 2-2 contro la Juventus: "Emozione incredibile e soddisfazione enorme".

Il Sassuolo strappa un punto storico contro la Juventus all'Allianz Stadium, con un protagonista su tutti: Stefano Turati.


Il portiere classe 2001, titolare per gli infortuni di Pegolo e Consigli, ha scaricato tutta la sua emozione a 'DAZN' nell'intervista post-partita.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

“Non so cosa dire, troppe emozioni. Sono un po’ sconvolto, è successo tutto velocemente e non me l’aspettavo. È stata un’emozione incredibile e una soddisfazione enorme. La prima cosa che faccio è abbracciare mia mamma”.

Tante parate e tanti interventi decisivi, uno su tutti su una punizione di Cristiano Ronaldo.

La parata più importante è quella su Ronaldo, ma quella che mi ha svoltato è stato il passaggio filtrante nel primo tempo per Locatelli, mi ha messo un po’ a posto”.

Dall'altra parte di Turati c'era Gianluigi Buffon, che ha 23 anni più di lui ed è un esempio.

“Giocare contro Buffon è stato un onore, quando ero giovane guardavo lui. Mi ha detto ‘bravissimo’ alla fine della partita”.

Potrebbe interessarti anche...