Tutti su Nandez del Cagliari: spunta una nuova pretendente

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Per il Cagliari, dopo una salvezza conquistata grazie alla rinascita dell'uruguaiano sotto l'ala di Leonardo Semplici, quello di Nahitan Nandez sarà certamente uno dei nomi più caldi del prossimo calciomercato, almeno sul fronte delle uscite. Tante le pretendenti per il centrocampista (o esterno all'occorrenza) classe 1995 che piace a Milan, Roma, Napoli e anche Lazio (nel caso di arrivo in panchina di Maurizio Sarri). Ora, però, è spuntata anche la forte candidatura dell'Inter.

Achraf Hakimi | Soccrates Images/Getty Images
Achraf Hakimi | Soccrates Images/Getty Images

I nerazzurri dovranno sostituire Achraf Hakimi, sempre più vicino al Paris Saint Germain. Ed è nell'ottica di questa cessione che rientra l'interesse per Nandez, capace di agire sia come mezzala di centrocampo che come esterno a tutta fascia. Un discorso affrontato da Piero Ausilio nell'incontro con il ds sardo Stefano Capozucca per parlare della situazione di Radja Nainggolan, di ritorno ad Appiano Gentile dopo il secondo prestito al Cagliari (che però vuole tenerlo ancora).

Radja Nainggolan e Nahitan Nandez | Jonathan Moscrop/Getty Images
Radja Nainggolan e Nahitan Nandez | Jonathan Moscrop/Getty Images

Per Nandez la società di Tommaso Giulini parte da una valutazione che oscilla tra i 20 e i 25 milioni (cash): cifra troppo alta per le casse nerazzurre del momento, con Ausilio che ha proposto alcune contropartite. Il Cagliari ha chiesto (ancora) Lorenzo Pirola, ricevendo però ancora un no visto che il ragazzo tornerà all'Inter per essere valutato da Simone Inzaghi. Nella rosa dei papabili restano Sebastiano Esposito, Martin Satriano e Gaetano Pio Oristanio.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli