Tutto fermo per il rinnovo di Kessié: parti distanti. La richiesta dell'ivoriano e la proposta del Milan

·1 minuto per la lettura

Entro la sessione di mercato in corso, il Milan ha il chiaro obiettivo di chiudere la pratica rinnovo di Franck Kessié. L'ivoriano ha un contratto in scadenza nel 2022 e dal prossimo gennaio, in caso di mancato prolungamento, potrebbe accordarsi a parametro zero con un'altra squadra per la stagione 2022/23. Una storia che dalle parti di Via Aldo Rossi non vorrebbero rivivere dopo i noti e recenti fatti delle ultime settimane.

Franck Kessié | Marco Luzzani/Getty Images
Franck Kessié | Marco Luzzani/Getty Images

Al momento Kessié guadagna 2,2 milioni di euro netti a stagione e il suo agente ha chiesto che gli venga triplicato lo stipendio, con una richiesta di 6 milioni di euro netti a stagione. Al momento il Milan non si è spinto oltre la proposta di 4 milioni di euro che vale il raddoppio dell'ingaggio, ma per convincere l'ex Atalanta serve un altro sforzo.

Secondo quanto scrive La Gazzetta dello Sport, l'inserimento di altri bonus potranno aiutare le parti ad avvicinarsi ad un accordo, ma al momento il Milan e Kessié restano distanti, con il club rossonero voglioso di far firmare al centrocampista un nuovo contratto di cinque anni fino al 30 giugno 2026. Ad oggi non sono annunciati imminenti summit tra le parti: serve fare in fretta per evitare brutte sorprese.

Segui 90min su Facebook.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli