Udinese in crisi: squadra in ritiro, Sottil scuote il gruppo

Getty Images

Da squadra rivelazione del primo mese e mezzo di campionato a formazione in crisi e contestata. L'involuzione dell'Udinese è ormai sotto gli occhi di tutti, in particolare dei tifosi, che hanno perso la pazienza dopo l’1-2 interno contro il Bologna. Al fischio finale dell’arbitro la frangia più calda del tifo friulano ha fischiato la squadra, per poi spronarla con un applauso di incoraggiamento.

Quindi il gruppo è stato a lungo chiuso all’interno dello spogliatoio per un confronto con l’allenatore Andrea Sottil, che ha poi tuttavia minimizzato l’accaduto in conferenza stampa, salvo poi non nascondersi nel commentare la brutta prova della squadra:

“I confronti ci sono sempre, anche quando si vince. Questo è un momento in cui dobbiamo stare uniti ed essere lucidi. Oggi nei primi 20 minuti abbiamo fatto un gran calcio, ma non siamo riusciti a raddoppiare e poi è venuto fuori il Bologna che nel secondo tempo ne aveva di più e ha meritato la vittoria, anche se alla fine abbiamo subito gol da una rimessa laterale e da un angolo. Sicuramente quella di oggi è stata la partita più brutta da quando alleno l'Udinese, siamo consapevoli che così non va bene”.

Contro la Sampdoria sarà vietato sbagliare e la lunga vigilia è già iniziata...: “Dobbiamo fare delle riflessioni, a me toccheranno valutazioni fisiche e tecnico-tattiche su singoli - ha concluso Sottil - Adesso è arrivato il momento in cui ciascuno si deve prendere le proprie responsabilità. Se c'è qualche giocatore che dovrà rifiatare lo farò. Abbiamo sempre dimostrato coraggio, ma oggi non l'ho visto".

Intanto, ad annunciare il primo provvedimento, partorito evidentemente proprio dopo il confronto interno al gruppo, è stato uno dei leader del gruppo, Roberto Pereyra. L'argentino ha anticipato che la squadra andrà in ritiro per tutta la settimana: "Abbiamo deciso di andare in ritiro per tutta la settimana. Dobbiamo dirci qualcosa in faccia, perché abbiamo perso qualcosa. Non dobbiamo fare drammi, ma solo darci una sveglia. D'ora in poi per noi saranno tutte finali".