Udinese-Inter, le pagelle di CM: Perisic terminator e che sicurezza Handanovic. Deulofeu gira a vuoto

UDINESE-INTER 1-2

UDINESE

Silvestri 6 - Sul primo gol di Perisic non può molto, sfortunato sul rigore di Lautaro. Il pallone sbatte sul palo e gli carambola addosso consentendo all'argentino di ribattere in rete. Nella ripresa decisivo a chiudere su Correa.

Becao 6 - L'Inter spinge molto dalla sua parte, Dzeko e Lautaro si muovono molto senza dare riferimenti. Sono sue alcune buone chiusure.

Pablo Marì 5,5 - Un unico errore a macchiare una buona prestazione: è lui a causare il rigore del 2 a 0. Il tocco su Dzeko c'è.

Perez 6 - In fase difensiva controlla senza troppi patemi le folate neroazzurre. Nell'uno contro uno tiene botta con Lautaro prima e Correa poi. Cerca anche di accompagnare l'azione offensiva.

Molina 5,5 - Prestazione abbastanza insipida per l'argentino. Poco preciso quando anche ha spazio per la giocata. Nel duello con Perisic fatica. Dal 74’ Soppy 6 - Entra con coraggio, cercando sempre di puntare l'uomo. Nell'uno contro uno fa vedere qualcosa di interessante.

Arslan 5,5 - Il centrocampista è tra i responsabili sul gol del vantaggio neroazzurro, venendo scavalcando dal corner di Dimarco. Preso nel mezzo dai centrocampisti neroazzurri che sembrano avere un passo diverso. Dal 46’ Samardzic 6 - Il tedeschino mette in mostra le sue qualità in una ripresa arrembante. Dà maggiore qualità alla mediana.

Walace 6 - Davanti alla difesa riesce a fare bene da schermo. Pulito nelle giocato, cerca anche la conclusione da fuori ma Handanovic ci mette i guantoni.

Pereyra 6,5 - Il Tucu ci mette grinta e cuore. Rientro importante per l'Udinese, soprattutto nel primo tempo è uno dei trascinatori. Anche se non è al meglio fisicamente non molla un centimetro. Dall’81’ Jajalo s.v.

Udogie 6 - Duella sulla corsia di sinistra con Darmian. Quando accelera riesce spesso a conquistare il fondo. C'è il suo zampino sul gol bianconero che riapre la gara.

Deulofeu 5,5 - Gira spesso a vuoto. Skriniar e De Vrij non gli lasciano spazio per la giocata. Nella ripresa ci prova a testa bassa ma sbatte sul muro neroazzurro. Pregevole però il calcio di punizione parato poi da Handanovic che porta all’1-2 di Pussetto.

Success s.v. - Nei primi minuti lavora di fisico per tenere su il pallone e far salire la squadra. I primi minuti sono buoni, poi un problema muscolare lo cancella dalla partita. Dal 27’ Pussetto 6,5 - Entra a freddo, il primo tempo fatica. La ripresa va meglio, quando ci sono più spazi per le sue ripartenze. Sua la zampata che rimette in corsa l'Udinese.

All. Cioffi 6,5 - Udinese sconfitta ma la sensazione è che i bianconeri avrebbero meritato di più. La squadra conferma il buon momento. Ottima reazione, gran finale contro una squadra che lotta per vincere lo scudetto.

INTER

Handanovic 7: Stringe i denti e si riprende il posto da titolare. Va giù bene sulla conclusione di Pereyra, sporcata da de Vrij. In volo plastico mura anche il tentativo di Walace. Benissimo sulle palle alte e avvia due ripartenze molto interessanti, una clamorosamente sprecata da Dzeko. Bella anche la parata sulla punizione di Deulofeu, ma sulla respinta Pussetto trova il gol.

Skriniar 6: Quando Deulofeu si accende può mettere in difficoltà chiunque. Atterra Pussetto per eccessiva foga e dalla punizione arriva il gol dell’Udinese.

De Vrij 6,5: Questa volta l'intesa con i compagni è buona e termina la gara senza sbavature.

Dimarco 6,5: Va lui dalla bandierina e dalla sinistra, con il suo mancino, disegna la traiettoria che trova la testa di Perisic per il vantaggio nerazzurro. Indemoniato, sradica palla a Molina e calcia, ma trova una doppia deviazione che manda il pallone in angolo. Si immola su Pussetto chiudendo una diagonale pazzesca. Non riesce a ripetersi, sempre sull’attaccante, che gli scappa dopo la respinta di Handanovic e accorcia le distanze.

(Dal 32’ s.t. D’Ambrosio 6: Inzaghi chiede stabilità alla difesa dopo il gol subito e D'Ambrosio in questo è maestro. Senza fronzoli, con palloni spazzati dove capita perché la posta in palio è troppo alta.

Darmian 6: Udogie gli dà un bel da fare ma lui sta sul pezzo. Rinuncia un po’ alla spinta, ma lì dietro non soffre niente.

Barella 6,5: Tarantolato ma lucido, diversamente dalla serata bolognese. Gioca nel traffico ed esce da situazioni difficili.

Brozovic 6: Non è la sua classica serata magica, ma tiene botta e alla fine riesce comunque a gestire tanti palloni.

Gagliardini 6,5: Inizia senza alcun timore e battaglia su ogni pallone. Svetta di testa su un rinvio precisissimo di Handanovic e con una spizzata manda in porta Dzeko, ma il bosniaco spreca tutto.

(Dal 29’ s.t. Vidal 6: L’Udinese accorcia le distanze e Inzaghi pensa subito al cileno per mandare in campo grinta e esperienza. Lui non si tira indietro e trova anche il gol, che però viene annullato per fuorigioco).

Perisic 7: Come a Bologna, ci pensa ancora una volta lui a dire all’Inter che bisogna partire forte e senza paura. Si avvita sull’angolo di Dimarco e sul primo palo batte Silvestri per il gol del vantaggio nerazzurro. Domina sulla sua fascia, ma ormai non è più una novità. Terminator.

(Dal 43' s.t. Gosens: s.v.)

Dzeko 6: Gambe pesanti, fatica per gran parte del primo tempo, poi trova il guizzo che gli consente di guadagnare il calcio di rigore che vale il 2-0. Arriva a tu per tu con Silvestri, ma litiga con il pallone e fallisce il possibile 3-0 che avrebbe chiuso il match a inizio ripresa.

(Dal 29’ s.t. Correa 5,5: Parte bene in contropiede ma serve con troppa fretta il pallone a Vidal, ancora in fuorigioco. Errore grossolano.

Lautaro 6,5: Manca Calhanoglu e quando l’arbitro indica il dischetto è lui a prendersi il pallone sottobraccio. Dimostra di non essere un cecchino dagli undici metri, facendosi bloccare dal palo e dal portiere, ma è lesto a ribadire immediatamente la palla in rete per il gol del 2-0.

(Dal 29’ s.t. Sanchez 6: Atteggiamento perfetto, entra e morde le caviglie a chiunque, ma fa anche valere la sua qualità).

Inzaghi 6,5: Questa volta i suoi chiudono i conti nel primo tempo e quando subiscono il gol di Pussetto tengono dal punto di vista mentale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli