Ufficializzata la riforma della Coppa Italia: solo club di Serie A e B fino al 2024, 4 invitate dalla Serie C

La nuova Coppa Italia è realtà. La Lega Serie A in giornata ha presentato la nuova competizione ed ufficializzato le indiscrezioni che sono circolate nelle scorse settimane: nel triennio 2021-24 la competizione sarà iper restrittiva e riservata solo a club di Serie A e Serie B.

Coppa Italia | Marco Rosi/Getty Images
Coppa Italia | Marco Rosi/Getty Images

"Organizzatrice esclusiva della competizione 2021/2022, 2022/2023 e 2023/24 è la Lega Nazionale Professioni sti di Serie A.

Il tabellone principale, formato da 40 società, sarà preceduto da un turno di qualificazione preliminare che consentirà di completare l'organico delle partecipanti (in totale 44 squadre). In ciascuna delle tre stagione 2021/22, 2022/23 e 2023/24 saranno iscritte d'ufficio alla competizione le seguenti Società che, alla data fissata annualmente dalla FIGC per la decisione del Consiglio Federale sulla concessione delle Licenze Nazionali, risulteranno ammesse ai rispettivi campionati in base alle normative federali vigenti:

a) TUTTE LE SOCIETÀ ammesse al Campionato di Serie A;
b) TUTTE LE SOCIETÀ ammesse al Campionato di Serie B.

Completeranno, inoltre, l'organico della Competizione 2021/22, 2022/23, 2023/24 le seguenti società invitato dall'Organizzatrice:

c) 4 Società segnalate dalla Lega Italiana Calcio Professionistico, tra quelle ammesse al Campionato di Serie C alle date fissate annualmente della FIGC per la decisione del Consiglio Federale sulla concessione delle Licenze Nazionali, ovvero il maggior numero che dovesse rendersi necessario per il completamento dell'organico della Competizione. La partecipazione alla Competizione delle Società indicate dalla Lega Italiana Calcio Professionistico sarà in ogni caso subordinata all'approvazione da parte dell'Organizzatrice.

L'intera manifestazione si articola su turni successivi ad eliminazione diretta: turno preliminare, trentaduesimi, sedicesimi, ottavi, quarti, semifinali e finale. Tutte le società sono posizionate in un tabellone di tipo tennistico con posti dal n°1 al n° 44.

Le Società partecipanti entrano nella competizione in tre momenti successivi:

a) 8 società dal turno preliminare
b) 28 dai trentaduesimi
c) 8 ("teste di serie") a partire dagli ottavi".

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.