Una pole a testa per Bortolotti e Vanthoor al Nurburgring

Matteo Nugnes
motorsport.com

Saranno la Lamborghini del Grasser Racing Team e l'Audi del Belgian Club Team WRT a scattare dalla pole position nelle due gare del Nurburgring del Blancpain GT World Challenge.

Mirko Bortolotti è stato il più veloce nella prima sessione di qualifica al volante della Huracan GT3 Evo #63, mentre nella Q2 è stato Dries Vanthoor a fare la voce grossa con la R8 LMS GT3 #1.

Con il suo 1'54"926, il pilota italiano ha preceduto di poco meno di due decimi la Mercedes della Black Falcon portata in pista da Luca Stolz. A seguire invece ci sono le due Audi della Sainteloc Racing (Simon Gachet) e della Attempto Racing (Kelvin van der Linde).

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Nella seconda sessione invece le Audi hanno dominiato, monopolizzando le prime tre posizioni. Vanthoor è stato di circa mezzo secondo più veloce rispetto a Bortolotti, scendendo fino a 1'54"439, precedendo la vettura della Sainteloc, in questo caso affidata a Christopher Haase.

In terza posizione invece c'è la seconda vettura della WRT con Christopher Mies, mentre a completare la seconda fila troviamo la Mercedes della Black Falcon.

Per quanto riguarda la classe Pro-Am, entrambe le pole position sono andate alla Ferrari 488 GT3 della Rinaldi Racing, portata in pista dalla coppia formata da Rinat Salikhov e David Perel.

Mattia Drudi invece si è messo in evidenza nella Silver Cup con l'Audi dell'Attempto Racing, piazzandosi addirittura quinto assoluto sulla griglia di gara 1. Nella gara di domani invece la pole è andata ad Oscar Tunjo, 11esimo assoluto con la R8 della WRT. Doppia pole per la HB Racing, infine, in Am Cup grazie a Florian Scholze e Wolfgang Triller.

Del resto, i loro unici avversari del Kessel Racing non sono riusciti a far segnare neanche un tempo, a causa del testacoda in Q1 del finlandese Rory Pentinnen, che ha causato anche una bandiera rossa.

Potrebbe interessarti anche...