Us Open, Berrettini:"Complimenti di Nadal sono impressionanti" -2-

Adx
Askanews

Roma, 7 set. (askanews) - Tornando agli Us Open "Non sono venuto qui con l'ambizione di ottenere questi risultati, ero qui per scavarmi dentro dopo un infortunio, per riuscire a rialzare la testa. Venivo da un periodo dove facevo fatica ad allenarmi perché non mi sentivo bene. Però ho dimostrato che posso reagire, che dentro ho tanta forza". Per prepararsi al meglio ha guardato molte partite di Fabio Fognini contro di lui. "Lui dà sempre molto fastidio a Rafa perché sta vicino sulla diagonale del rovescio. L'obiettivo era aggredirlo subito anche perché nello scambio lui è forse il migliore al mondo. Ho cercato di usare le mie armi al meglio e ci sono riuscito per buona parte della partita. Poi ha preso il sopravvento, anche perché fisicamente tutti questi match giocati qui li ho accusato". La dedica è "a tutto il mio team ed alla mia famiglia che mi è stata vicino durante l'infortunio ma anche quando ero piccolo e le vittorie non sempre arrivavano. E pure quando c'era da fare qualche sacrificio economico. Adesso sono contento di poterli portare con me. Stavolta è venuto solo mio padre ma mia madre e mio fratello era come se fossero qui. Stanno sempre accanto a me, continueranno a seguirmi in giro per il mondo. Questi risultati sono per loro".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...